Clemente Mastella, sindaco di Benevento.
in foto: Clemente Mastella, sindaco di Benevento.

I bar e i ristoranti potrebbero restare aperti anche la sera, oltre che a pranzo, con la possibilità di chiudere tutto nel caso le nuove aperture portino a un incremento del numero dei contagi, e le restrizioni più severe dovrebbero essere applicate soltanto nelle aree dove è maggiore l'intensità virale. A dirlo, su Facebook, è il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, citando la proposta presentata dall'Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani). Un discorso che al momento non varrebbe per la Campania, da domenica tornata zona arancione, dove alle attività di ristorazione non è consentita nemmeno l'apertura a pranzo (ma con possibilità di asporto e consegna a domicilio).

"Come Anci – scrive Mastella su Facebook – abbiamo chiesto di aprire i ristoranti e i bar anche di sera. Non si capisce la differenza dell'apertura di giorno e chiusura di sera. Se la crisi epidemiologica avanza si chiuda subito. Altrimenti è giusta la tesi di noi amministratori". Riguardo alle misure anti Covid, Mastella aggiunge che "mi appare giusta la tesi di chi ritiene si debbano chiudere le aree dove maggiore è l'intensità virale. Questa scelta porterebbe ad una responsabilità di comunità".

I ristoratori campani hanno scritto una lettera al governatore Vincenzo De Luca proponendo una serie di regole che, secondo la loro tesi, renderebbero sicuri bar e ristoranti e potrebbero quindi portare alla riapertura anche in zona arancione, in modo da dare un respiro a un settore messo in ginocchio dalle norme anti Covid. Secondo i ristoratori, rappresentati dal Fipe, si potrebbe consentire la riapertura a pranzo e a cena in zona gialla e soltanto a pranzo in zona arancione.