Aumentano i ricoveri a Napoli: la pressione sugli ospedali del capoluogo seppur non ancora allarmante inizia a farsi ancora più difficile. Posti letto in esaurimento tra i Covid Center dell'Ospedale del Mare, quello del San Giovanni Bosco e quello del Loreto Mare. Tra questi tre nosocomi non ci sono più posti letto liberi in terapia subintensiva, mentre quelli nei reparti di terapia intensiva restano solo quattro.

A Napoli 153 nuovi positivi di cui 63 con sintomi

Sono 153 i nuovi positivi di competenza dell'Azienda Sanitaria Locale Napoli 1 Centro, pertinente per il solo capoluogo partenopeo. Di questi, sono 90 gli asintomatici, a fronte di 63 sintomatici. I 153 nuovi positivi sono emersi da 917 tamponi analizzati, con un tasso di positività pari al 16,68%: una percentuale altissima ma non confrontabile con i giorni precedenti, visto il basso numero di tamponi analizzati nel giorno di Pasqua. Più attendibili saranno i dati dei prossimi giorni, quando i laboratori regionali riprenderanno le analisi a pieno regime. Sono 5 i nuovi ricoveri in ospedale, con 148 persone invece in regime di isolamento domiciliare. Ai 153 nuovi positivi si aggiungono altri 234 nuovi guariti e 3 deceduti. Questo il riepilogo dei dati della pandemia di Coronavirus a Napoli:

  • Positivi totali: 59.848
  • Guariti: 50.829
  • Decessi: 1.518
  • Ricoverati in terapia intensiva: 28
  • Ricoverati in degenza: 294
  • In isolamento domiciliare: 5.398

Posti letto in esaurimento negli ospedali

Al Covid Center dell'Ospedale del Mare di Ponticelli, restano solo 4 posti letto liberi in terapia intensiva (due in più rispetto a ieri) sui 16 attivi. Sempre all'Ospedale del Mare, non va meglio nell'area ex Day Surgery, dove sono tutti esauriti gli 8 posti letto in terapia subintensiva ed i 39 in degenza ordinaria. Ancora chiuso, invece, il Covid Residence del nosocomio di Ponticelli. Ma i posti letto scarseggiano in tutti gli ospedali di Napoli: al Covid Center del Loreto Mare, ad oggi risultano occupati 43 dei 50 posti letto disponibili in degenza ordinaria, mentre in terapia subintensiva da oggi non ci sono più posti, con l'ingresso ventesimo paziente sui venti massimo che la struttura può accogliere. Al San Giovanni Bosco, restano disponibili solo 4 dei 36 posti letto in degenza ordinaria, mentre sono già da tempo occupati tutti i 6 posti letto attivi nel reparto di terapia subintensiva. Sempre nel Covid Center del San Giovanni Bosco, risultano pieni diversi reparti di degenza specialistica: 4 i posti occupati sui 6 attivi in ortopedia, 8 su 8 in quello di cardiologia. Va meglio in chiururgia (7 occupati su 15), ginecologia/ostetricia (1 su 6), terapia intensiva coronarica (1 su 4) ed il nido dove invece sono ancora liberi tutti i 6 posti letto attivi.