Stop ai rientri dall'estero, esclusi i Paesi Schengen, se non per motivi di lavoro, salute e necessità, nel Comune di Santa Lucia di Serino, in provincia di Avellino. Stretta anche sull'uso delle seconde case, per le quali bisognerà presentare certificazione di sanificazione e comunicare tutti i dati anagrafici di chi sta arrivando tramite raccomandata o pec. Il sindaco del Comune irpino Ottaviano Vistocco ha firmato ieri, 20 luglio, l'ordinanza per contenere il rischio contagio da Covid19. “Nell'ultimo periodo – scrive – in questo Comune si sono registrati casi di positività al Covi19 tuttora sotto controllo sanitario. È opportuno adottare tutte le misure necessarie a prevenire il diffondersi del virus sul territorio comunale”.

L'ordinanza sindacale: “Mascherina raccomandata anche in strada”

L'ordinanza arriva dopo lo scoppio di un focolaio di Covid19 a inizio luglio nel Comune di Santa Lucia di Serino, paese di 1400 abitanti in Irpinia, alle falde del Terminio. Il primo caso aveva riguardato un 69enne di origine venezuelana che lavora in un albergo della zona e vive in Irpinia da oltre 10 anni. Contagiate nel Comune altre 5 persone. L'ordinanza del sindaco Vistocco nasce per motivi di cautela, per evitare una diffusione eventuale del contagio, ma non ci sono particolari preoccupazioni, anche perché gli ultimi tamponi di massa effettuati hanno dato esito negativo. L'ordinanza è stata trasmessa al Comando Stazione Carabinieri di Serino e al Comando di Polizia Municipale di Santa Lucia di Serino. Ecco cosa prevede l'ordinanza:

  • È richiesto a tutti coloro che fanno ingresso nel territorio comunale, provenienti dall'estero o dalle ex zone rosse italiane, di darne comunicazione agli uffici comunali ai fini di un successivo monitoraggio delle presenze sul territorio.
  • I proprietari usufruttuari-titolari di diritti reali di abitazione-d'uso o di diritti personali di godimento di ‘seconde case', ubicate in questo territorio e non residenti nel Comune di Santa Lucia di Serino, fermo restando le vigenti disposizioni in materia di contenimento da Covid19, qualora vogliano utilizzare le stesse per scopi personali hanno l'obbligo di comunicare mediante apposita autocertificazione al Comune di Santa Lucia di Serino prima del loro arrivo, a mezzo pec o raccomandata A/R, quanto segue: data di arrivo; composizione del nucleo familiare; dati anagrafici delle persone appartenenti al nucleo familiare che utilizzerà l'immobile; copia del certificato di igienizzazione e sanificazione dell'immobile; dichiarazione che tutti i componenti del nucleo familiare che utilizzeranno l'immobile non sono mai stati sottoposti a misure di quarantena perché risultati positivi al Covid19.
  • Dai Paesi extra europei (esclusi i Paesi Schengen) non è consentito il rientro, se non per le motivazioni quali lavoro, salute, urgente necessità e in quel caso saranno tenuti alla quarantena e alla sottoposizione ad accertamento sanitario previo tampone o test sierologici.
  • Resta obbligatorio l'uso delle mascherine al chiuso, con raccomandazione all'aperto e in particolare su tutti i mezzi di trasporto pubblico
  • È fatto comunque obbligo di portare con sé la mascherina e indossarla anche all'aperto qualora non sia possibile mantenere il distanziamento di almeno un metro
  • Il mancato rispetto delle misure di cui sopra sarà punito a norma di legge.