video suggerito
video suggerito
Trasporto pubblico a Napoli

Confermati i monopattini elettrici a Napoli: ma no al caos di Roma e Milano

La sperimentazione dei monopattini elettrici a Napoli scade a maggio. L’assessore Cosenza a Fanpage.it: “Faremo una gara, ma no a troppi gestori e mezzi”
A cura di Pierluigi Frattasi
56 CONDIVISIONI
I monopattini Helbiz
I monopattini Helbiz
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Trasporto pubblico a Napoli

I monopattini elettrici in affitto a Napoli resteranno anche in futuro. Il Comune sta preparando una gara per scegliere i nuovi gestori, visto che la sperimentazione iniziata durante il periodo del Covid, che vede a Napoli attualmente impegnata la società Helbiz, si concluderà il 31 maggio prossimo. Non è escluso che possa esserci una proroga di breve durata, se il bando pubblico non dovesse essere concluso in tempo. "Faremo una gara – spiega a Fanpage.it l'assessore ai Trasporti, Edoardo Cosenza – Se non sarà ultimata in tempo, ci sarà una proroga breve, in attesa dell'esito. Ma certamente i monopattini elettrici rimarranno".

A Napoli come servizio di smart mobility in sharing con i monopattini elettrici hanno operato dall'autunno 2020 due operatori. Helbiz è stata la prima società ad arrivare in città a settembre 2020, con i suoi monopattini con logo prima bianco e oggi azzurro. Seguita, poche settimane dopo da Reby. Quest'ultima ha lasciato la città lo scorso gennaio. Attualmente Helbiz è l'unico operatore attivo, con circa 900 monopattini. La sperimentazione a Napoli scadrà il 31 maggio 2023.

A Roma 12mila monopattini, a Napoli sono 900

Il fenomeno dei monopattini è diffuso in tutte le città. A Milano, dove ci sono tanti operatori e circa 7mila monopattini, l'amministrazione ha deciso di prorogare di un anno la sperimentazione. A Roma ci sono 8 operatori con circa 12mila monopattini. L'Amministrazione Manfredi per adesso non ha ancora stabilito cosa succederà dopo quella data. Ma, come anticipato dall'assessore Cosenza a Fanpage.it, l'intenzione è di fare una gara, alla quale potrebbero partecipare diversi operatori. In Italia tra le società maggiori ci sono, Helbiz, appunto, Reby, e Voi Technology.

I monopattini di Reby
I monopattini di Reby

A Napoli ci saranno pochi gestori e monopattini

Qual è la strategia del Comune per i monopattini elettrici in affitto? Il Comune pensa ad una gara con un numero limitato di gestori e di monopattini. "Stiamo studiando le modalità della gara – spiega l'assessore Edoardo Cosenza – Avere troppi gestori come in altre città non va bene, perché genera caos. Aumenteremo in modo controllato sia il numero di gestori che quello dei monopattini".

Per Nino Simeone, presidente della commissione Trasporti, "il servizio di sharing dei monopattini elettrici è utilizzato da tante persone e sarebbe sbagliato interromperlo. Tuttavia, è mia premura richiedere anche che siano aumentati gli standard di sicurezza, intervenendo sui sistemi di limitazione della velocità, segnali ottici e acustici e controllo dei mezzi con numeri identificativi dei monopattini. Vanno effettuate verifiche anche sull'età degli utilizzatori. Perché usati in modo improprio anche i monopattini possono arrecare danni e procurare incidenti".

56 CONDIVISIONI
Trasporto pubblico a Napoli
979 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views