Sono bastate le piogge di questi giorni per far riaffacciare il problema della manutenzione degli edifici cittadini: alcuni calcinacci si sono staccati da un palazzo del corso Garibaldi e sono finiti sulla strada, per fortuna senza colpire nessuno; l'area è stata transennata e sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale e i Vigili del Fuoco per i controlli e la messa in sicurezza.

Il crollo è avvenuto nella giornata di oggi, 23 settembre, all'altezza del civico 359, proprio davanti alla sede di un noto negozio di abbigliamento, all'inizio del corso Garibaldi e poco distante dall'area della piazza di recente oggetto di un profondo restyling. I calcinacci si sono staccati dalla facciata dell'edificio probabilmente in conseguenza della pioggia che si è abbattuta su Napoli nelle scorse ore. E non si è trattato del crollo di pochi frammenti: sul marciapiede sono finiti numerosi pezzi di muratura, anche di grosse dimensioni. L'area è stata transennata dalla Polizia Municipale, in attesa dell'arrivo dei Vigili del Fuoco per le verifiche sullo stabile.

Precedenti crolli in città si erano registrati prima dell'estate, in occasione di giornate di pioggia o di forte vento. Uno degli ultimi casi, ad aprile, aveva riguardato il ponte del Rione Sanità, già oggetto di recente intervento di ristrutturazione da parte del Comune: delle pietre si erano staccate dalla volta inferiore ed erano finite sulla strada; dopo l'intervento dei Vigili del Fuoco per la messa in sicurezza la strada era stata riaperta al traffico. L'infrastruttura fa parte dell'elenco dei ponti e dei viadotti di Napoli da rimettere a nuovo, stilata dopo il crollo del ponte Morandi di Genova nel 2018.