495 CONDIVISIONI
Coronavirus
16 Giugno 2021
10:35

Coca party ai Quartieri Spagnoli, ragazzi sniffano in strada in piena notte

Coca party tra ragazzi adolescenti in strada, stanotte, nei vicoli dei Quartieri Spagnoli, nel cuore di Napoli. I ragazzi preparano tre strisce di cocaina disposte su un vassoietto, come se fossero ad una festa tra amici. L’episodio è avvenuto poco prima della mezzanotte.
A cura di Pierluigi Frattasi
495 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Coca party tra ragazzi adolescenti in strada, stanotte, nei vicoli dei Quartieri Spagnoli, nel cuore di Napoli. I ragazzi preparano tre strisce di cocaina disposte su un vassoietto, come se fossero ad una festa tra amici. Scene inquietanti, ancor di più considerata la giovane età dei partecipanti al festino. L’episodio è avvenuto poco prima della mezzanotte, anche oltre l’orario del coprifuoco delle 24, previsto dalle normative anti-Coronavirus, quando i ragazzi sarebbero dovuti stare a casa. Purtroppo, dopo l'allentamento delle restrizioni anti-Covid in Campania, con l'uscita dalla zona rossa, sempre più spesso si assiste a feste fino a notte fonda in strada con tantissimi giovani e giovanissimi, dove scorrono fiumi di alcol e purtroppo circola anche droga.

Episodi denunciati puntualmente dalle associazioni civiche come il Comitato Vivibilità Cittadina, mentre in un documento sul degrado del Decumano del Mare, al Centro storico, firmato anche dal rettore dell'Università L'Orientale, si denuncia come "Uno dei quartieri più importanti di Napoli declassato a luogo di perdizione, discarica, parcheggio, discoteca notturna a cielo aperto, bagno pubblico del centro antico. Oltre a subire tutte le problematiche derivanti da consumo indiscriminato di alcool e droghe".

Ieri sera a Napoli si è assistito a vere e proprie scene da delirio. Nella notte prima degli esami di maturità 2021, piazze affollate con centinaia di giovani assembrati, fiumi di alcol, fuochi di artificio. In via Aniello Falcone è intervenuta la Polizia di Stato che ha disperso centinaia di giovani che stavano festeggiando con i botti l’ultima notte prima di sostenere l’esame di Stato. Stessa scena anche in piazza Fuga al Vomero, dove i ragazzi hanno festeggiato, ballando e saltando sulla scultura dell’obelisco di bronzo alto 5 metri al centro dello slargo, opera del maestro Luigi Mazzella. In via Pacuvio a Posillipo festa con spumante con centinaia di giovani sulla balaustra del belvedere fino a notte fonda.

495 CONDIVISIONI
26073 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni