Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un giovane di 19 anni, pregiudicato, è stato arrestato dai carabinieri a Cardito, in provincia di Napoli: insieme a un complice ha tentato di rapinare una farmacia ma i due sono stati messi in fuga dalla titolare, che ha usato uno spray urticante, e il ragazzo è stato bloccato da un dipendente che lo ha consegnato ai carabinieri. Sono in corso le ricerche dell'altro ragazzo, che è riuscito a dileguarsi a piedi.

L'irruzione è avvenuta ieri sera, lunedì 11 gennaio. Il ragazzo arrestato, Andrea Tornarelli, aveva preso di mira una farmacia di viale I Maggio, a Cardito, lo stradone che dal raccordo autostradale porta verso il centro della cittadina. Durante l'orario di chiusura i due hanno fatto irruzione e, arma in pugno, hanno intimato di consegnare l'incasso. Le vittime, però, non si sono lasciate intimidire dalla pistola e hanno reagito. Ne è nata una colluttazione e la titolare ha tirato fuori una bomboletta di spray urticante e ha spruzzato verso il viso dei due rapinatori, che con la vista annebbiata si sono catapultati fuori, nel tentativo di raggiungere l'automobile e fuggire.

Uno dei dipendenti li ha seguiti anche fuori ed è riuscito a bloccare Tornarelli mentre il complice scappava a piedi. Poco distante c'era una pattuglia dei carabinieri della stazione di Crispano, i militari hanno velocemente raggiunto l'esterno della farmacia e arrestato il ragazzo. Nel corso della successiva perquisizione, all'interno dell'automobile è stata trovata una pistola a salve priva del tappo rosso. Il 19enne è stato accompagnato nelle camere di sicurezza della caserma in attesa di giudizio, mentre proseguono le indagini per risalire all'identità del complice fuggito.