Lavoratori dello spettacolo in piazza dopo il lockdown
in foto: Lavoratori dello spettacolo in piazza dopo il lockdown

La Regione Campania finanzia un nuovo Bonus Covid di 1.000 euro una tantum per attori, tecnici operatori del mondo dello spettacolo, dal cinema al teatro alle attività culturali che sono state fortemente colpite nella seconda ondata del Coronavirus. Il nuovo DPCM del 24 ottobre firmato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha disposto la chiusura fino al 24 novembre di cinema e teatri. Con lo stop agli incassi da bigliettazione per molte attività si rischierà la chiusura, considerando le difficoltà che già hanno dovuto patire nei mesi del lockdown. Dal mondo della cultura e dello spettacolo sono arrivate moltissime richieste di aiuto alle istituzioni. Tra queste anche l'attore Gianfranco Gallo che ieri si è rivolto al presidente della Campania Vincenzo De Luca, per chiedergli un "segnale di vita" per teatri e cinema.

Spettacolo, dalla Regione 15 milioni per il Covid

Il budget messo a disposizione dalla Regione Campania per aiutare i lavoratori dello spettacolo a superare la seconda ondata del Coronavirus, dopo gli aiuti del lockdown, ammonta a 15 milioni di euro. "Incrementato da 10 a 15 milioni – spiega Palazzo Santa Lucia – il finanziamento destinato a contributi per gli Enti dello spettacolo. Parte un nuovo bando per un contributo 1000 euro ad attori, tecnici operatori del mondo dello spettacolo, dal cinema al teatro alle attività culturali, particolarmente colpito dalla crisi in questi mesi. Altri fondi per due milioni saranno destinati a questo settore". Negli scorsi giorni anche gli assessori alla Cultura di diverse città italiane, tra cui Napoli, attraverso l'assessore al ramo della giunta Ded Magistris, Eleonora De Majo, avevano inviato una lettera al Governo chiedendo di scongiurare misure che potessero avere impatto sulla cultura o di stanziare fondi a sostegno del settore.