32 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Caccia ai tifosi bianconeri durante Salernitana-Juventus con aste, cinture e bottiglie

Quattro tifosi della Salernitana, tre dei quali minorenni, raggiunto da un Daspo di tre anni dopo la “caccia” ai tifosi bianconeri dopo Salernitana-Juventus.
A cura di Giuseppe Cozzolino
32 CONDIVISIONI
Immagine

Una vera e propria "caccia" ai tifosi della Juventus durante il match giocato allo stadio Arechi di Salerno tra i padroni di casa e i bianconeri: oggi la Questura di Salerno ha emesso nei confronti di quattro tifosi granata, di cui 3 minorenni, altrettanti Daspo per tre anni, con l'obbligo di stare anche alla larga dall'impianto di gioco della Salernitana a partire da tre ore prima delle partite casalinghe e fino alle tre ore successive.

Tutto è iniziato in occasione della gara tra Salernitana e Juventus, che attrae anche molti tifosi bianconeri che vivono in zona: nell'occasione, in tanti avevano acquistato il biglietto per il settore Distinti, quindi in una situazione di estrema "vicinanza" con i supporter granata. Una promiscuità che però ha fatto sì che per l'intera gara il tifo granata avesse atteggiamenti aggressivi e provocatori nei confronti dei tifosi bianconeri, soprattutto a fine gara. Le forze dell'ordine sono così intervenute più volte per disperdere gruppi che cercavano il contatto durante l'uscita, quando si è scatenata la vera e propria "caccia al bianconero", in particolare nei pressi del settore distinti e del sottopasso San Leonardo.

I 4 denunciati, e per i quali è stato emesso il Daspo, erano infatti stati ripresi mentre due di loro, con volti parzialmente coperti, brandivano una cintura e il collo di una bottiglia di vetro durante "la caccia", mentre altri due colpivano con calci ed aste un minivan con a bordo due tifosi juventini. Per tutti è scattato un Daspo triennale, con divieto di essere in zona Arechi tre ore prima e tre ore dopo i match casalinghi della Salernitana.

Massima attenzione adesso in vista di Napoli-Genoa, partita prevista per sabato alle 15: il rischio è che tra i tifosi genoani e quelli salernitani possano verificarsi nuovi momenti di tensione dopo quelli visti pochi giorni fa a Salerno in occasione del match tra le due squadre. Le due tifoserie infatti hanno pessimi rapporti, e il ritorno dei genoani in Campania sarà attentamente "monitorato" per evitare altri tipi di incidenti.

32 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views