Covid 19
30 Dicembre 2021
15:48

Bus a Napoli, positivo o in quarantena un autista Anm su 4: tagliate le corse a Capodanno e Befana

L’azienda dei trasporti di Napoli taglia le corse dei pullman da oggi fino al 9 gennaio 2022. Dal 1 gennaio stop alle linee aggiuntive.
A cura di Pierluigi Frattasi

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Epidemia di Covid19 tra gli autisti dei bus Anm: uno su 4 durante le feste di Natale è positivo al Coronavirus o in quarantena. L'azienda dei trasporti di proprietà del Comune di Napoli è costretta a tagliare le corse sia a Capodanno che alla Befana. Sarà soppresso il 20% del servizio. I tagli dureranno per il weekend di Capodanno e per tutta la prossima settimana, fino al 9 gennaio.

Era già accaduto a Natale per le funicolari

Un brutto colpo per la mobilità cittadina, considerando che quest'anno non si è fatto l'accordo sindacale per i prolungamenti di metropolitana Linea 1 e funicolari il giorno di Capodanno, col risultato che in strada il pomeriggio del 1 gennaio 2022 ci sarebbero stati solo i pullman, in base ad un vecchio accordo sindacale che non necessita di rinnovo annuale. Un picco di positivi e di quarantene si era registrato sulle funicolari di Napoli già il 23 dicembre scorso, a ridosso del weekend di Natale. Tanto che l'Anm era stata costretta a sopprimere le fermate intermedie delle funicolari di Montesanto e Chiaia, che avevano infatti garantito solo corse dirette.

Anm: "Siamo in emergenza"

"La situazione emergenziale – spiega Anm – conseguenza della quarta ondata della pandemia di covid in atto sta condizionando pesantemente anche il servizio di trasporto di superficie, a causa dell’incremento vertiginoso degli eventi di malattia tra gli autisti in gran parte attribuibili al covid o alla quarantena da covid. Mediamente in questo periodo, infatti, oltre il 25% della forza di autisti di Anm sta risultando assente o comunque indisponibile a causa del covid. Peraltro, buona parte delle assenze non sono preventivabili in tempo utile per poter rimediare attraverso la rimodulazione dei servizi degli autobus.

Per far fronte alla situazione, l’Azienda si trova costretta a varare a Napoli un programma di esercizio emergenziale, ridotto del 20% rispetto a quello in vigore, finalizzato a salvaguardare per quanto possibile l’offerta sulle linee a maggiore frequentazione, penalizzando linee a minore valenza o surrogabili con altre modalità di trasporto. Gli interventi di riduzione hanno validità da oggi, 30 dicembre 2021, e fino al 9 gennaio 2022, salvo ulteriori necessità di proroga. Alcune linee potrebbero essere soppresse per una giornata e altre potrebbero essere in esercizio, ma con un programma ridotto di corse. Le informazioni giorno per giorno sulle linee oggetto di modifiche alla programmazione saranno fornite dai canali social di Anm o attraverso il numero verde del call center 800 639525.

Dal 1 gennaio stop alle linee aggiuntive

Anm ricorda infine che "le linee aggiuntive servite con bus privati, 606, 650, 667, 680, 682, 684, S2, dal 1 gennaio sono sospese. Questa misura è determinata dalla scadenza della legge nazionale che le prevedeva e finanziava".

29646 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni