Ha provato a corrompere i finanzieri che stavano sequestrando la sua merce contraffatta: per questo, a Napoli, un cittadino cinese di 48 anni è stato arrestato. Nella fattispecie, i finanzieri del Gruppo Pronto Impiego, impegnati in servizi di controllo economico del territorio, hanno individuato una vera e propria fabbrica di scarpe contraffatte dei più noti marchi: la scoperta a "La Maddalena", quartiere del centro di Napoli, a ridosso della Stazione Centrale. I militari delle Fiamme Gialle hanno notato un uomo che, all'esterno di un negozio, si muoveva circospetto, trasportando voluminosi involucri: all'interno dell'attività, i finanzieri hanno scoperto numerose paia di scarpe contraffatte e hanno così deciso di estendere la perquisizione anche agli altri locali di pertinenza dell'attività, scoprendo il vero e proprio laboratorio del falso.

Il tentativo di corruzione: 850 euro per chiudere un occhio

Nella fabbrica i finanzieri hanno scoperto centinaia di migliaia di scarpe false: Nike, Adidas, Valentino, Vans, Gucci, Versace, sono alcuni dei marchi contraffatti. Durante il blitz, nel chiaro tentativo di corrompere i finanzieri, il 48enne ha infilato nella tasca di uno di loro 850 euro: "Prendi questi soldi e non sequestrare niente, andate via e prendetevi un caffè". I militari delle Fiamme Gialle hanno così immediatamente arrestato il cittadino cinese per istigazione alla corruzione: l'uomo è stato anche denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per contraffazione e ricettazione. Al termine del blitz, i finanzieri hanno sequestrato 140mila articoli, tra scarpe, loghi ed etichette contraffatte.