Un uomo di 38 anni di origine marocchina è stato arrestato ieri sera per violenza ai danni della moglie, una connazionale di 28 anni: è accaduto a Torrecuso, nella provincia di Benevento. Da quanto si apprende, al culmine dell'ennesima lite, l'uomo ha minacciato e picchiato la moglie, davanti ai figli piccoli. Fortunatamente, la donna è riuscita a sottrarsi alle violenze del marito e si è rifugiata nell'abitazione dei vicini, dove ha allertato forze dell'ordine e soccorsi.

Sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione di Paupisi, che hanno accertato quanto accaduto poco prima e hanno arrestato il 38enne con le accuse di violenza privata, maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e minaccia: dopo le formalità di rito, l'uomo è stato accompagnato nel carcere di Benevento, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria. La donna è stata invece soccorsa dai sanitari del 118, che le hanno riscontrato varie lesioni, soprattutto alla testa, giudicate per fortuna non gravi. Ai militari dell'Arma, la 28enne ha raccontato di essere vittima delle violenze e delle angherie del marito da diverso tempo.

A Benevento, come nel resto della Campania, in questi giorni si sono intensificati i controlli sul territorio delle forze dell'ordine. Particolare attenzione questa sera, notte di San Silvestro, per eventuali assembramenti e feste abusive per il Capodanno. Attenzione, nel capoluogo sannita, anche per il rispetto dell'ordinanza emanata dal sindaco Clemente Mastella, che ha vietato sul territorio i fuochi d'artificio, in segno di rispetto per i morti causati dal Coronavirus.