Prorogata ulteriormente l'allerta meteo in Campania: la Protezione Civile regionale ha emanato una nuova allerta di livello giallo che resterà in vigore fino alle 9 di giovedì 7 gennaio. Si prevedono infatti "precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, localmente intensi", fa sapere la Protezione Civile, "si raccomanda la massima attenzione nei territori già interessati da precipitazioni nei giorni scorsi, anche in assenza di piogge, per effetto della saturazione dei suoli".

Sono dunque giornate difficili, dal punto di vista climatico, per la Campania. E per le prossime 48 ore non ci sarà tregua dal maltempo. Piogge abbondanti quasi senza sosta in questi primi giorni del 2021, come da pieno clima invernale. Si temono anche "venti temporaneamente forti, con possibili raffiche nei temporali", nonché mare localmente agitato, con possibili mareggiate lungo le coste esposte". La Protezione Civile parla del possibile rischio di ruscellamenti, allagamenti di locali ed eventualmente anche di strade a causa di "possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree depresse". Si teme anche per possibili "cadute di massi in più punti del territorio, con occasionali fenomeni franosi legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, per effetto della saturazione dei suoli, anche in assenza di precipitazioni". Le forti raffiche fanno temere anche per la possibile caduta di rami ed alberi, che potrebbero mettere a repentaglio la circolazione e costituire un serio pericolo per automobilisti e pedoni.