162 CONDIVISIONI
Covid 19
14 Febbraio 2022
9:56

Protesta dei bus turistici col carro funebre sull’Autostrada Napoli-Roma: code da Gianturco a Caianello

Corteo con 100 autobus turistici in autostrada, code e rallentamenti stamattina: protesta contro la crisi Covid.
A cura di Pierluigi Frattasi
162 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Corteo con oltre 100 autobus turistici e carro funebre questa mattina sull'autostrada A1 da Napoli a Caianello per la protesta della categoria contro la crisi del Coronavirus e i mancati aiuti da parte del Governo Draghi. All'iniziativa partecipa anche Confesercenti – Federnoleggio Campania. Si prevedono lunghe code sull'autostrada a causa della manifestazione. I bus gran turismo si sono dati appuntamento questa mattina alle 8 in via Emanuele Gianturco, a Poggioreale, angolo via Costantino Grimaldi, all’altezza della grande rotonda dalla quale poi si accede alla Tangenziale di Napoli e all'autostrada. I bus arriveranno fino a Caianello, in provincia di Caserta, e poi torneranno indietro, viaggiando sull'autostrada a velocità ridotta, con un carro funebre in testa. Presenti alla manifestazione i vertici di Confesercenti, Vincenzo Schiavo, e Federnoleggio Gennaro Lametta e Antonio Paone.

"In Campania a rischio oltre mille aziende"

La manifestazione, spiega Confesercenti-Federnoleggio, nasce "per protestare con il Governo, che ha dimenticato la categoria che solo in Campania conta su 1058 aziende. Le imprese sono sull'orlo del fallimento, avendo perso 300 milioni di fatturato solo nel 2021 a causa della pandemia e per l'assenza di sostegno dal Governo. A rischio 10mila posti di lavoro". Sulle fiancate dei bus avvisi funerari con le scritte: "È morto il trasporto turistico". Le compagnie dei bus turistici erano già scese in piazza per protestare lo scorso anno contro la crisi del Covid19. Ad aprile 2021 bloccarono via Santa Lucia, dove si trova la sede della Regione Campania, per chiedere ristori necessari a superare la crisi del Coronavirus che ha colpito la categoria, in particolare l'annullamento della tassa di possesso 2020 e 2021. I bus sfilarono per la strada del lungomare con manifesti funebri affissi ai finestrini e con i clacson spianati, paralizzando la circolazione dei veicoli. La pandemia, infatti, ha portato a un drammatico crollo dei visitatori in Campania. I flussi turistici si sono azzerati, bloccate gite ed escursioni, mentre non si vede la fine del tunnel.

Sull'asse mediano bus turistico in fiamme

Sull'Asse Mediano, questa mattina, all'altezza del chilometro 5 + 100 da Lago patria verso Giugliano, un autobus turistico è andato in fiamme. L'autobus era vuoto e non ci sono feriti. Sul posto i vigili del fuoco, impegnati nello spegnimento, e i carabinieri della compagnia di Giugliano. Il traffico nella zona, a causa dell'incendio al bus, ha subito gravi ripercussioni. "Il bus incendiato non è legato alla manifestazione", spiegano a Fanpage.it gli organizzatori del corteo.

162 CONDIVISIONI
31293 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni