Come da direttive del Comitato Tecnico Scientifico, del presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli e successivamente del Ministero della Salute, la Regione Lombardia ha annunciato di aver riorganizzato la somministrazione della seconda dose a chi ha ricevuto il vaccino di Astrazeneca.

Da domani richiamo con Astrazeneca solo a over 60

In una nota, la Direzione generale del Welfare della Lombardia ha fatto sapere che "da domani, sabato 12 giugno, secondo quanto disposto dal Comitato Tecnico Scientifico, le seconde dosi agli over 60 vaccinati con Astrazeneca saranno fatte con lo stesso vaccino. I richiami delle persone under 60 vaccinate in prima dose con Astrazeneca verranno invece effettuate con un altro vaccino". La Regione ha poi ricapitolato quali sono i vaccini somministrati ai cittadini delle varie fasce d'età, ricordando che tutti i ragazzi di età compresa tra i 12 e i 17 anni ricevono solo ed esclusivamente Pfizer. Per i cittadini tra i 18 e i 49 anni, vengono utilizzati i vaccini di Pfizer e Moderna, mentre per i 50-59enni a questi due si aggiunge anche il monodose Johnson&Johnson. Infine, per gli over 60 vengono usati i vaccini di Astrazeneca o J&J. Per la categoria dei fragili, solo Pfizer e Moderna.

L'ultimo bollettino vaccini in Lombardia

Come riportato dal bollettino aggiornato a stamattina, venerdì 11 giugno, in Lombardia sono state somministrate 7.027.174 dosi di vaccino contro il Coronavirus su 7.641.970 consegnate, per una percentuale pari al 92 per cento del totale. L'ultimo dato è aggiornato nella mattinata di oggi, venerdì 11 giugno 2021. I dati relativi alla campagna vaccinale sono consultabili nell'apposita sezione del sito del Commissario straordinario per l'emergenza Covid-19, presente sul sito del governo.