29 Luglio 2022
16:57

Trovato morto nella sua casa con una ferita alla gola: individuato l’inquilino 25enne in fuga da ore

Coinquilino del 45enne trovato morto con un taglio alla gola nella sua casa di Caselle Lurani, nel Lodigiano, è stato individuato e fermato dai carabinieri: era in fuga da cinque ore. Ora è fortemente sospettato.
A cura di Giorgia Venturini

È durata cinque ore la fuga del 25enne nordafricano, coinquilino del 45enne trovato morto con un taglio alla gola nella sua casa di Caselle Lurani, nel Lodigiano. Cosa sia successo è ancora tutto da chiarire: ora gli investigatori stanno interrogando il giovane per capire il motivo della sua fuga di queste ultime ore. Sotto interrogazione c'è anche l'altro inquilino, un 40enne italiano. I due dovranno spiegare quanto accaduto: al momento sia sa solo che poco dopo le 2 di notte di oggi venerdì 29 luglio i carabinieri sono stati chiamati dai vicini preoccupati dalle urla che provenivano dall'appartamento della vittima. Una volta sul posto i militari hanno trovato il 45enne sul pavimento, morto per una coltellata alla gola. Sarà l'autopsia a confermare con esattezza le cause del decesso.

Il giovane coinquilino è il sospettato

Chi sia stato a colpire la vittima alla gola è ancora un mistero: fortemente indiziato al momento è proprio il coinquilino che ha provato a darsi alla fuga. I carabinieri lo hanno individuato e fermato dai carabinieri di Lodi poco distante da Caselle Lurani. Dovrà chiarire il motivo della sua fuga: il 25enne condivideva l'appartamento con la vittima e il 40enne, aveva preso in affitto una stanza. Intanto all'interno dell'appartamento in cui è avvenuto il delitto, una casa in via Borsellino, la scientifica è ancora al lavoro per cercare nuovi indizi in grado di fare chiarezza su quanto accaduto.

La vittima lavorava come operaio e aveva un figlio

A breve verrà disposta l'autopsia sul corpo dell'uomo: in paese ancora oggi – come riporta Il Corriere della Sera – vivono l'ex compagna e il figlio. Il 45enne, di origine romena, lavorava in zona come operaio in una fabbrica. Alcuni suoi colleghi lo ricordano come una brava persona, "molto legata a suoi figlio". Tutto il paese è sotto shock come spiega il sindaco di Caselle Lurani, Davide Vighi: "Sono stato svegliato nella notte, poco dopo l'omicidio. Sono andato sul posto. Ora dobbiamo capire quello che è successo".

Gli amici di Lorenzo, il 48enne trovato morto in casa sua:
Gli amici di Lorenzo, il 48enne trovato morto in casa sua: "Ci mancheranno tantissimo le tue risate"
Trovato morto il cercatore di funghi scomparso nei boschi di Garzeno
Trovato morto il cercatore di funghi scomparso nei boschi di Garzeno
Chi era Donatien Mbaihornom, il prete trovato morto nel cimitero:
Chi era Donatien Mbaihornom, il prete trovato morto nel cimitero: "Era a terra, legato al cancello"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni