(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Tragico incidente stradale all'alba di oggi, domenica 10 gennaio, a Zogno, in provincia di Bergamo. Un uomo è morto dopo che il furgone che stava guidando è finito fuori strada per cause da accertare, ribaltandosi. L'episodio, stando a quanto riportato dall'Azienda regionale emergenza urgenza, si è verificato attorno alle 6.40 sulla strada statale 470 della Val Brembana. Non sono ancora chiare le cause dell'accaduto, anche se dai primi rilievi sembra escluso il coinvolgimento di altri veicoli.

Inutili i soccorsi: il conducente del furgone è morto sul colpo

Il conducente del furgone, un uomo di 66 anni, avrebbe dunque fatto tutto da solo: ha perso il controllo del suo mezzo che si è ribaltato. Nell'impatto il 66enne sarebbe stato sbalzato fuori dal furgone da un finestrino e poi sarebbe stato travolto dallo stesso veicolo, morendo praticamente sul colpo. L'Areu ha inviato sul posto un'automedica e un'ambulanza in codice rosso, ma gli equipaggi dei due mezzi non hanno potuto fare niente per salvare la vita al 66enne, già morto al momento dell'arrivo dei soccorsi.

La vittima è un 66enne residente nella zona: stava andando a caccia

Spetterà adesso ai carabinieri di Zogno ricostruire con esattezza la dinamica di quanto accaduto e chiarire in particolare perché l'uomo abbia perso il controllo del mezzo, se per una distrazione fatale oppure altre cause, ad esempio un malore o un colpo di sonno. Stando a quanto riporta la testata locale "L'Eco di Bergamo", l'uomo, residente nella zona, si era svegliato di prima mattina e si era messo alla guida del suo furgone per partecipare a una battuta di caccia.