3 Settembre 2022
7:30

Tiziana Morandi, la “Mantide della Brianza”: così narcotizzava e derubava le sue vittime

Tiziana Morandi avrebbe avvicinato le sue vittime sui social o nei bar dopodiché, una volta narcotizzati con un drink o una camomilla, li derubava di soldi e gioielli.
A cura di Ilaria Quattrone

Tiziana Morandi è la 47enne, originaria di Monza e Brianza, ritenuta responsabile di aver narcotizzato e derubato nove uomini. Dalle indagini della Procura di Monza è emerso che la donna – arrestata a luglio scorso e che adesso si trova in carcere a San Vittore – avrebbe sciolto del sedativo in alcune bevande per poter portare via loro oggetti preziosi.

La presunta responsabile, dopo l'arresto eseguito dai carabinieri di Vimercate coordinati dal pubblico ministero Carlo Cinque, è stata ricoverata in ospedale: rifiutava cibo in carcere e avere perso drasticamente peso.

Il racconto delle vittime

Alcune vittime avrebbero contattato Morandi convinti che fosse una massaggiatrice, ad altri che era impegnata nel volontariato. Tra loro c'è un uomo di 83 anni originario di Roncello che era stato trovato in casa privo di sensi: il figlio aveva allertato i soccorsi che lo avevano poi trasferito in ospedale a Vimercate. Nel suo sangue erano state trovate tracce di benzodiazepine.

I carabinieri avevano chiesto spiegazioni e l'83enne aveva raccontato che, prima del ricovero, aveva fatto entrare in casa una donna che aveva bussato alla porta per una raccolta di beneficenza. Non appena svegliatosi, si era reso conto di non avere più al collo una catenina e la fede al dito. Nello stesso mese, sempre a Roncello, altri due uomini sarebbero stati drogati e derubati.

La vittima più giovane ha 27 anni

Si tratta di un uomo di 84 anni, che avrebbe conosciuto la 47enne al bar e si sarebbe trovato senza cinquanta euro, e di un uomo di 67 anni che avrebbe conosciuto Morandi su Facebook. Quest'ultimo era stato invitato a bere qualcosa a casa della donna e si sarebbe svegliato senza catenina al collo: dopo alcuni giorni, avrebbe notato un addebito sul suo bancomat di 250 euro.

Non finisce qui. A ottobre 2021, un uomo di 51 anni avrebbe avuto un appuntamento con la Mantide della Brianza – così è stata soprannominata – in un cinema della provincia di Milano: si sarebbe risvegliato in ospedale, positivo al narcotico, e senza 150 euro in tasca.

La vittima più giovane ha invece 27 anni ed è originario del Trentino Alto Adige: i due si sarebbero conosciuti sui social, si sarebbero incontrati in Lombardia e avrebbero bevuto un'aranciata. Durante il rientro, il 27enne è stato costretto a fermarsi all'ospedale: lì, ha scoperto di essere stato drogato e di essere stato derubato di quattrocento euro.

Spuntano altre tre denunce

Tra le ultime vittime c'è un uomo di 71 anni: avvicinato da Morandi, l'uomo le aveva raccontato di voler vendere la sua collezione di monete e pennini d'oro. Dopo averlo convinto di conoscere un possibile acquirente a Torino, il 71enne ha accettato di conoscere la donna. Dopo il loro incontro, l'uomo si è ritrovato in ospedale senza la sua collezione. Negli ultimi giorni, altri tre uomini hanno deciso di sporgere denunce: si tratta sempre di vittime tra i 27 e i 52 anni.

Ragazzo di 16 anni tetraplegico trovato morto in casa: la badante pensava dormisse
Ragazzo di 16 anni tetraplegico trovato morto in casa: la badante pensava dormisse
Uomo travolto da un treno: trasferito d'urgenza in ospedale
Uomo travolto da un treno: trasferito d'urgenza in ospedale
"Nessun abuso sulle ginnaste": concluse le audizioni del Procuratore Federale all'Accademia di Desio
"Mia figlia caricata in auto da un uomo e stuprata per un'ora": la denuncia di una madre sui social
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni