Suicidio a Milano: una ragazza di 28 anni nella mattinata di oggi, martedì 20 aprile, si è gettata sui binari della metropolitana M1 della fermata di Villa San Giovanni. Per consentire le operazioni di soccorso, Atm (Azienda trasporti milanesi) che gestisce la metro di Milano, ha sospeso temporaneamente il servizio. Sul posto sono infatti accorsi le forze dell'ordine, i vigili del fuoco e il personale sanitario.

Sul posto intervenuti due mezzi del 118 in codice rosso

L'allarme all'Azienda regionale emergenza urgenza (Areu) della Lombardia è arrivato attorno alle 10.37 di questa mattina. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia di Milano, i vigili del fuoco del comando provinciale e il personale del 118 a bordo di un'ambulanza e un'automedica inviate in codice rosso. La ragazza aveva 28 anni e, secondo le prime informazioni ottenute, sarebbe stata travolta dal treno. Le forze dell'ordine, stanno svolgendo tutti i rilievi del caso, per ricostruire l'accaduto.

Sospesa la circolazione per consentire le operazioni di soccorso

Per consentire le operazioni di soccorso, Atm ha comunicato che è stata sospesa momentaneamente la circolazione tra le stazioni della metro di Gorla e Sesto Primo Maggio Fs. I collegamenti saranno comunque garantiti: l'azienda ha infatti inviato oltre trenta bus sostitutivi che permetteranno di raggiungere le stazioni temporaneamente chiuse. In alternativa, Atm suggerisce di prendere in considerazione altre stazioni come Centrale Fs, Garibaldi Fs o Lambrate. L'obiettivo è anche quello di evitare assembramenti e situazioni che potrebbero favorire il contagio da Covid-19.