Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Ha tentato di violentarla nel sottopasso della stazione metropolitana di Sesto Rondò, in provincia di Milano, ma fortunatamente è stato fermato dai carabinieri: è successo nella notte di venerdì 9 aprile. Una ragazza di 19 anni stava tornando a casa quando un uomo di 28 anni l'ha bloccata, spinta contro un muro e iniziato a palpeggiare. Alla vista dei militari, che stavano passando in zona per una normale attività di controllo, è scappato venendo poi fermato poco dopo.

La blocca e la spinge contro il muro del sottopasso

Stando a quanto riportato in una nota stampa, i carabinieri erano in via Piave quando hanno notato il 28enne che improvvisamente si dava alla fuga. Appena sorpassate le scale d'ingresso pedonale al sottopasso, hanno sentito una ragazza che chiedeva ai militari di fermare quell'uomo. I carabinieri sono riusciti a bloccarlo e hanno poi ricostruito quanto accaduto poco prima: l'uomo avrebbe aggredito la 19enne e l'avrebbe spinta contro un muro. La giovane, pensando che volesse rapinarla, avrebbe fatto cadere il portafoglio a terra.

Il tentativo di fuga e l'arresto: la ragazza non ha riportato ferite

Il 28enne però invece di raccoglierlo e scappare, avrebbe iniziato a palpeggiarla in varie parti del corpo. Alla vista dei carabinieri è scappato. I militari sono riusciti a fermarlo, prima che si nascondesse tra i condomini della zona, e arrestarlo. Il ragazzo è stato così portato nel carcere di Monza dove rimane a disposizione della Procura in attesa della convalida dell'arresto. La 19enne invece non ha riportato ferite fisiche. Rimane però il grande spavento e lo shock per quanto subito.