15 Settembre 2021
22:59

Positivo al Covid esce di casa e va dai carabinieri per una multa ricevuta anni fa: denunciato

Un uomo è stato denunciato per aver violato la quarantena: nonostante fosse positivo al Covid ha deciso nel pomeriggio di oggi 15 settembre di uscire di casa e andare dai carabinieri per risolvere una multa ricevuta anni fa. Subito i militari, dopo aver scoperto che era segnalato da ats, hanno fatto scattare la denuncia e riportato l’uomo a casa.
A cura di Giorgia Venturini
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Era a casa in quarantena perché positivo al Covid ma ha deciso di usciere e andare dai carabinieri per chiedere informazioni su un multa ricevuta anni fa. È quanto successo nel pomeriggio di oggi 15 settembre a Cisliano, paese alle porte di Milano: qui un uomo, originario della Tunisia, è stato denunciato a piede libero per essere uscito di casa e andato in caserma in via 4 novembre sapendo di essere risultato positivo al tampone Covid. Dopo la denuncia i carabinieri lo hanno riportato a casa, adottando tutte le cautele del caso.

Scatta la denuncia e la sanificazione di tutta la caserma

I carabinieri, poco dopo aver visto arrivare l'uomo in caserma e fatti tutti gli accertamenti del caso, hanno scoperto che era posto in isolamento da parte di Ats. Poco importa per l'uomo che ha deciso di violare tutte le disposizioni anti Covid pur di risolvere una controversa sul codice della strada che risala addirittura anni fa. I militari così lo hanno subito isolato nella sala d'attesa mentre nel frattempo hanno organizzato il rientro a casa dell'uomo: come riporta la Prealpina nessun militari è stato in contatto con lui tanto da esporsi al rischio di un contagio. Subito però è stata disposta la sanificazione di tutta la caserma.

Ragazza positiva al Covid va in centro con gli amici

Lo scorso maggio una ragazza di 21 anni, positiva al Coronavirus, è stata denunciata dai carabinieri perché sorpresa mentre era in giro nel centro di Milano con alcuni amici, tutti assembrati e senza mascherina. La ragazza, come spiegato dai carabinieri, era assieme a un gruppo di amici che non stava rispettando le norme sul distanziamento e sui dispositivi di protezione individuale: a maggio in Lombardia c'era ancora l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto. Tutti i ragazzi sono stati multati di 400 euro per violazione delle norme anti Coronavirus, ma dagli accertamenti condotti dai carabinieri sui nomi è emerso un particolare in più sulla 21enne. La ragazza, infatti, risultava tra coloro segnalati dall'Ats (l'Agenzia per la tutela della salute ex Asl) come positivi al Coronavirus.

Li rimprovera perché facevano rumore sotto casa e loro la massacrano di botte: denunciati tre ragazzi
Li rimprovera perché facevano rumore sotto casa e loro la massacrano di botte: denunciati tre ragazzi
Aveva cercato di curarsi a casa: no vax di 56 anni muore a causa del Covid
Aveva cercato di curarsi a casa: no vax di 56 anni muore a causa del Covid
Covid a scuola: Ats, 130 tamponi positivi e 86 classi isolate nelle province di Milano e Lodi
Covid a scuola: Ats, 130 tamponi positivi e 86 classi isolate nelle province di Milano e Lodi
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni