28 Giugno 2022
10:18

Pierangelo Repanati, chi era il giornalista ed ex sindaco ucciso nel giardino di casa a Corte Palasio

Aveva 57 anni Pierangelo Repanati. Giornalista professionista, è stato per cinque anni sindaco della sua Corte Palasio. “Uomo di fede”, viveva da solo dopo la scomparsa della madre.
A cura di Enrico Spaccini
Pierangelo Repanati, 57 anni (foto da Facebook)
Pierangelo Repanati, 57 anni (foto da Facebook)

Chi lo conosceva lo ricorda come "un giornalista col pallino della verità". Per descriversi, però, aveva scelto di usare una frase attribuita a Mark Twain: "Così divenni giornalista. Ho odiato farlo ma non ero riuscito a trovare un lavoro onesto". Pierangelo Repanati è stato ucciso a 57 anni nel giardino di casa sua con due coltellate alla gola.

La casa dove è stato ucciso (Fonte: Francesca Del Boca Fanpage.it)
La casa dove è stato ucciso (Fonte: Francesca Del Boca Fanpage.it)

Un uomo di fede

I vicini hanno raccontato di aver sentito delle grida di aiuto provenire da casa sua poco dopo le 22 di lunedì 27 giugno, a Corte Palasio. In quel Comune del quale è stato anche sindaco per cinque anni, dal 2004 al 2009. Chi abitava in quelle zone racconta come fosse un uomo tranquillo, oltre che "di fede". Al punto che aveva pure insistito affinché la vicina Abbazia Cerreto, a pochi chilometri da dove abitava, ripristinasse la messa in latino.

La "rapina finita in tragedia"

Chi è accorso per primo ad aiutarlo lo ha trovato accasciato a pochi passi dalla porta di casa. L'attuale sindaco del Comune nel Lodigiano, Claudio Manara, ribadisce che dovrebbe trattarsi di "una rapina finita in tragedia". Gli inquirenti sono alla ricerca di telecamere di videosorveglianza installate o sulla sua abitazione o là vicino, ma sembrerebbe non essercene.

Il "lavoro onesto" e la scomparsa della madre

Alla fine Pierangelo Repanati "un lavoro onesto" lo aveva anche trovato. L'ex sindaco e giornalista professionista era impiegato da qualche tempo in uno studio di Lodi come consulente. "Era una brava persona", insistono i suoi concittadini che ricordano anche come ormai viveva da solo per un po', da quando qualche tempo fa "l'anziana madre è venuta a mancare".

Carmela Fabozzi uccisa in casa, a caccia di indizi per risalire allo sconosciuto killer
Carmela Fabozzi uccisa in casa, a caccia di indizi per risalire allo sconosciuto killer
Trova la casa svaligiata e allagata: pensa ai ladri ma scopre che è un dispetto della ex
Trova la casa svaligiata e allagata: pensa ai ladri ma scopre che è un dispetto della ex
Si suicida dopo aver ucciso il compagno dell'ex e ferito lei, i parenti della donna:
Si suicida dopo aver ucciso il compagno dell'ex e ferito lei, i parenti della donna: "Terrorizzata da lui"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni