(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Aumentano i centri di accoglienza a Milano: da lunedì 30 novembre partirà infatti il Piano Freddo destinato alle persone senza fissa dimora che prevede l'apertura sia di nuove strutture sia di un centro che garantirà l'isolamento a coloro che presenteranno sintomi legati al Covid-19 o risulteranno positivi. Il progetto, avviato per la stagione invernale, sarà attivo fino a marzo e metterà a disposizione circa duemila posti letto che in caso di necessità potranno diventare 2.700.

Una nuova struttura per garantire la quarantena

Vista l'emergenza sanitaria, che vede la Lombardia e in particolare Milano tra i territori più colpiti, l'amministrazione comunale permetterà – grazie alla collaborazione di Emergency, Ats, i Medici volontari italiani e Stop TB – di far effettuare i tamponi a tutte le persone che dovranno entrare in una struttura di accoglienza. Inoltre metterà a disposizione un edificio in viale Fulvio Testi 302 – che sarà gestito da Spazio aperto servizi – dove saranno accolti tutti coloro che presenteranno sintomi da Covid o che, se positivi, hanno difficoltà a svolgere la quarantena in sicurezza. In caso di esigenza, al centro di viale Fulvio Testi si aggiungeranno altri quattro edifici.

Due centri per effettuare screening sanitari

Il Comune inoltre garantirà un'assistenza sanitaria: "Abbiamo attivato un servizio dedicato al presidio sanitario e alla prevenzione che – spiega l’assessore alle Politiche sociali e abitative Gabriele Rabaiotti – avrà le sue sedi principali di attività nel Centro Sammartini (l’ex Casc), dove si sta allestendo uno spazio dedicato allo screening sanitario, e nella struttura residenziale per sintomatici di viale Fulvio Testi”. Anche quest'anno il Comune assicura che saranno disponibili circa 15 posti letto presso il Piccolo Rifugio riservati ai clochard che vengono individuati di notte dalle Unitá mobili. Il giorno successivo, attraverso il Centro Sammartini, potranno poi verificare le possibilità di sistemazione stabile. Chi volesse segnalare la presenza di persone in difficoltà che dormono in strada potrà chiamare il numero unico 02.8844 7646.