Tornano ad aumentare, con una frequenza e una costanza preoccupanti, i ricoveri a causa del Covid al Policlinico San Matteo di Pavia. Come confermato dall'ospedale, attualmente la struttura ospita 106 pazienti contagiati. Di questi, 66 sono degenti dei reparti ordinari, 31 di terapia intensiva e altri 9 necessitano di assistenza respiratoria nel reparto di Malattie infettive. In particolar modo destano preoccupazione i dati relativi al reparto di Rianimazione, dove sono stati registrati undici nuovi ricoveri in appena una settimana. Negli ultimi sette giorni, poi, sono raddoppiate le persone che si rivolgono al pronto soccorso del San Matteo per sintomi da Covid-19: da 15 si è passati a 30 al giorno.

Nel Pavese in una settimana 1.120 contagi accertati da Covid

Nella fattispecie, nell'intera area della provincia di Pavia, dallo scorso lunedì 22 febbraio a ieri, domenica 28, sono stati registrati 1.120 casi totali di contagio accertato da Covid-19. Nel primo giorno della scorsa settimana erano solo 40 i cittadini risultati positivi al virus. Poi, martedì, si è passati a 104 e mercoledì 200. Giovedì i numeri sono aumentati ancora, toccando le 243 nuove positività, per poi subire una lieve flessione 24 ore più tardi, venerdì 26 febbraio, con 220 nuovi contagi. Nei giorni di sabato e domenica, invece, sono stati segnalati rispettivamente 169 e 144 nuovi individui positivi al Coronavirus. Al momento, comunque, le province più colpite dai contagi sono quelle di Milano e di Brescia, dove tra sabato e domenica sono stati registrati ulteriori 1.003 e 1.016 casi di Coronavirus. Il Bresciano è stato posto in zona arancione rinforzato per cercare di contenere la diffusione del contagio.