(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

"Non affitto a stranieri": sono queste le parole pronunciate nei confronti di una coppia, entrambi 50enni e residenti a Pavia, da parte del proprietario di una casa. L'episodio, raccontato dal quotidiano "La Provincia Pavese", è stato denunciato allo sportello antidiscriminazioni del Comune.

Il proprietario nega l'affitto

La coppia aveva trovato la cascina in un'inserzione su un giornale. La trattativa – riporta il quotidiano – era stata iniziata telefonicamente dalla donna, una libera professionista di 50 anni. Dopo aver preso appuntamento, lei e il marito si sono presentati davanti al proprietario di casa. Appena visto l'uomo, un professionista affermato di origine africana che si trova in Italia da 30 anni ed è laureato a Pavia, avrebbe negato l'affitto: "A me è venuta addosso una rabbia incredibile – racconta la donna – mentre mio marito, dopo aver cercato di calmarmi, mi ha detto che per lui non era certo la prima volta e che anche in passato aveva dovuto subire umiliazioni per il fatto di essere uno straniero".

La segnalazione allo sportello antidiscriminazioni del comune di Pavia

La coppia non ha voluto segnalare l'episodio all'autorità giudiziaria, ma allo sportello antidiscriminazioni del Comune: "Le persone devono capire che la discriminazione è una condotta illecita. Non è giusto – afferma ancora la donna alla Provincia Pavese – escludere qualcuno per le proprie origini o per le proprie abitudini, nonostante su questo si sia fatta e si faccia ancora tanta propaganda politica per intercettare il consenso di persone che si lasciano ancora persuadere da certi ragionamenti".