La droga trovata nel laboratorio (Fonte: Polizia)
in foto: La droga trovata nel laboratorio (Fonte: Polizia)

Aveva creato un laboratorio della droga in un magazzino di Milano. All'interno della struttura sono stati trovati oltre venti chili di sostanze stupefacenti, materiale necessario per il confezionamento e oltre 48mila euro in contanti. L'uomo, accusato di spaccio, è stato quindi arrestato.

Nel laboratorio trovati oltre venti chili di droga e cinquantamila euro

Frullatori, fornelli, pentole a pressione e una pressa idraulica artigianale: sono questi gli strumenti trovati nella struttura trasformata in un laboratorio della droga da un uomo di 61 anni. La polizia del Commissariato di Lorenteggio, durante dei controlli avvenuti lunedì 19 ottobre, ha fermato in via Cusago il 61enne e lo ha perquisito. La perquisizione ha permesso di trovare una dose di cocaina da un grammo, tre telefoni cellulari e 185 euro. Dopodiché sono entrati in un magazzino dove l'uomo è stato visto spesso entrare e uscire. Qui hanno scovato sotto la ruota di una macchina un sacchetto con undici grammi di cocaina. Poi all'interno del laboratorio sono stati rinvenuti altri 18,6 chili di eroina, mezzo chilo di cocaina, nove grammi di marijuana e 8,5 chili di sostanza da taglio. Oltre alla droga e al materiale necessario per il confezionamento, sono stati trovati 48.35o euro divisi in mazzette. I poliziotti di Primaticcio hanno poi proceduto con la perquisizione dell'abitazione dell'uomo. In casa quindi hanno sequestrato altri duemila euro in banconote di piccolo taglio, alcuni appunti in cui erano riportate delle cifre che probabilmente riguardavano l'attività di spaccio, un altro cellulare e un bilancino di precisione.