Circolazione bloccata sulla metropolitana M1 di Milano per un tentato suicidio nella stazione di Duomo. "Abbiamo sospeso la circolazione tra Cairoli e Pasteur dopo un tentato suicidio. In arrivo 40 bus per collegare le stazioni nella tratta. Per cambiare con M2 scendete a Cadorna. Seguono aggiornamenti", ha comunicato Atm attorno alle 7 di oggi, martedì 3 novembre.

Tentato suicido nella stazione di Duomo: circolazione sospesa sulla metropolitana M1 tra Cairoli e Pasteur

L'interruzione tra le due stazioni ha provocato ripercussioni sul resto della linea rossa, dove i treni hanno continuato a viaggiare ma la circolazione è stata rallentata. Poco prima delle 8 i soccorsi si sono conclusi e i treni hanno ripreso gradualmente a viaggiare sull'intera linea e per tutte le destinazioni. Restano però gli effetti sui tempi di attesa, che sono dilatati.

Grave l'autore del gesto estremo, un uomo di 27 anni

L'incidente che ha provocato la sospensione della circolazione è avvenuto un quarto d'ora prima delle 7, come riporta Areu (Azienda regionale emergenza e urgenza). Un uomo di 27 anni ha tentato di togliersi la vita saltando dalla banchina della M1 di Duomo, mentre arrivava il treno in direzione Sesto Primo Maggio. Sono intervenute un'ambulanza e un'automedica in codice rosso per soccorrere il giocane, che è stato poi trasportato in codice giallo in ospedale. Allertati anche i vigili del fuoco e gli agenti della polizia locale del Comune di Milano, oltre alla centrale operativa di Atm.

Sul social alcuni utenti hanno lamentato i lunghi tempi di attesa dovuti all'incidente: "Lasciamo fare a chi è del mestiere, attuando tutti i provvedimenti per lasciar lavorare gli operatori sanitari. Siamo sicuri che i nostri passeggeri possano comprendere la circostanza", la replica dell'azienda dei trasporti.