Armato di pistola era entrato in una gioielleria nel centro di Milano, ed era riuscito a farsi consegnare orologi del valore di circa 68mila euro. Ma prima che potesse allontanarsi sul posto sono arrivati i poliziotti e gli hanno impedito la fuga, costringendolo infine ad arrendersi.

Tentata rapina nel centro di Milano: uomo armato di pistola in una gioielleria

Sono stati minuti di paura quelli vissuti da un gioielliere a pochi passi da piazza Duomo, a Milano, nel pomeriggio di oggi, venerdì 2 ottobre. Attorno alle 16 gli agenti della sezione motociclisti "Nibbio" dell'Ufficio prevenzione generale, del commissariato centro e della squadra mobile sono intervenuti in via Orefici 2, alla "Gioielleria Duomo", per la segnalazione di una rapina in corso da parte di una persona armata di pistola, una semiautomatica con colpo in canna, con cui teneva sotto minaccia il commesso.

I poliziotti hanno bloccato il rapinatore, che si è arresto senza fare resistenza

I poliziotti arrivati sul posto e sono entrati dal retro della gioielleria. Intanto altri colleghi fuori dal negozio hanno trattato con il 59enne, convincendolo a desistere. L'uomo ha così appoggiato l'arma su una sedia e si è steso a terra, mentre gli agenti facevano irruzione nel locale e lo immobilizzavano.

La refurtiva era di 68mila euro di orologi tra cui vari Rolex

Accanto al malvivente c'era un sacchetto di carta contenente la refurtiva che aveva preso: orologi tra cui vari Rolex, del valore di circa 68mila euro. L'autore della tentata rapina, un cittadino romeno privo di precedenti, è stato arrestato in flagranza per rapina aggravata, porto abusivo d'armi, alterazione d'arma.