Screenshot del video
in foto: Screenshot del video

Si era fermata al distributore di benzina in via Rombon a Milano per fare rifornimento e non rischiare di rimanere a piedi. Ad attenderla, però, c'erano due malviventi che non appena hanno visto l'auto approcciare la stazione di servizio, si sono avvicinati al veicolo. Poi, hanno aperto la portiera del conducente con la donna presa alla sprovvista. E mentre uno teneva aperto lo sportello, l'altro la trascinava per i piedi per estrarla dall'abitacolo.

Trascinata fuori dall'auto per le gambe

La resistenza della vittima ha però indotto anche il complice ad afferrarla per le gambe fino a quando non sono riusciti a sfilarla dal sedile, facendola cadere di schiena per terra. Subito dopo, uno dei due malviventi è salito al posto di guida mentre l'altro ha fatto il giro del veicolo per salire al posto del passeggero e cercare di darsi alla fuga alla svelta. La donna, però, non si è arresa e dopo essersi rialzata si è scagliata contro i due per cercare di bloccarli. Dapprima avvicinandosi al finestrino del guidatore, in seguito mettendosi davanti all'auto con l'intenzione di non farli andare da nessuna parte.

I malviventi hanno cercato di investirla due volte

I due, suo malgrado, non ci hanno pensato due volte e hanno accelerato, caricandola sul cofano e trascinandola per qualche metro. Dopo poco, il conducente ha frenato bruscamente così da indurla a cadere ma non ancora stremata, la donna si è rialzata e si è posta nuovamente davanti al veicolo. Qui, il guidatore ha cercato di investirla una seconda volta, riuscendo infine a scappare dopo una manovra a zig zag. Il tutto è stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza del distributore le cui immagini sono poi state pubblicate sul gruppo Facebook "Lambrate Informata". Sotto al post, un uomo che si è presentato come il carrozziere che aveva dato l'auto di cortesia alla donna, ha scritto che la vittima "sta abbastanza bene" nonostante sia rimasta "schockata" da quanto avvenuto.