142 CONDIVISIONI
6 Gennaio 2021
13:21

Milano, accoltella il fratello alla schiena con un paio di forbici: arrestato per tentato omicidio

Ha colpito il fratello alla schiena con un paio di forbici perforandogli un polmone e facendolo finire in ospedale dove si trova tutt’ora ricoverato in condizioni gravissime. Per questo un 39enne è stato arrestato dai carabinieri di Vimodrone nel Milanese: il tutto è avvenuto la scorsa notte e l’aggressione dopo aver colpito il fratello 34enne si è dato alla fuga prima di essere individuato poco dopo dai militari.
A cura di Chiara Ammendola
142 CONDIVISIONI
Le forbici utilizzate per l’aggressione
Le forbici utilizzate per l’aggressione

Lo ha colpito alla schiena ferendolo in maniera grave tanto da mandarlo in ospedale in fin di vita. Per questo un un 39enne di nazionalità ucraina è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Vimodrone con l'accusa di tentato omicidio: la vittima dell'aggressione è il fratello dell'uomo, 34enne, che ora si trova ricoverato al San Raffaele di Milano in gravi condizioni.

Il fratello sottoposto a un delicato intervento: ha subito la perforazione del polmone

I due, entrambi senza fissa dimora e con precedenti penali, risiedono a Vimodrone: è qui, in via Armando Diaz, che è avvenuta l'aggressione, nella notte tra il 5 e il 6 gennaio. La chiamata al 118 è giunta intorno all'1.30 quando è stato chiesto l'intervento del personale sanitario per un accoltellamento: quando i mezzi di soccorso inviati da Areu sono giunti sul posto hanno trovato il 34enne in condizioni disperate. Stabilizzato sul posto è stato portato in ospedale in codice rosso. Stando a quanto si apprende le sue condizioni sarebbero piuttosto gravi: uno dei colpi sferrato dal fratello con un paio di forbici lo ha infatti raggiunto alla schiena perforandogli un polmone.

Il litigio tra i due e poi l'aggressione

Sul luogo dell'aggressione sono intervenuti i militari della Stazione dei carabinieri di Vimodrone che, grazie a un lavoro congiunto con il Radiomobile e gli uomini della Tenenza di Cologno Monzese, sono riusciti a individuare e arrestare il 39enne diverse ore dopo, intorno alle 6 del mattino. Si era nascosto in un capannone in disuso. L'uomo, senza fissa dimora, nullafacente, pregiudicato per maltrattamenti in famiglia e lesioni, è stato accompagnato in carcere a Monza con l'accusa di tentato omicidio. Stando a quanto ricostruito sembra che l'aggressione sia avvenuta al culmine di banale litigio tra i due entrambi alterati da sostante alcoliche. I carabinieri hanno sottoposto a sequestro due paia di forbici intrise di sangue, ritenute arma del delitto.

142 CONDIVISIONI
Scoperto il piromane di Bande Nere a Milano: durante l'arresto ha tentato il suicidio
Scoperto il piromane di Bande Nere a Milano: durante l'arresto ha tentato il suicidio
Morta bimba di 16 mesi abbandonata in casa a Milano per 6 giorni, arrestata la madre: “Sapevo poteva succedere”
Morta bimba di 16 mesi abbandonata in casa a Milano per 6 giorni, arrestata la madre: “Sapevo poteva succedere”
Omicidio e due aggressioni a Como, arrestato il 33enne:
Omicidio e due aggressioni a Como, arrestato il 33enne: "Non ricordo nulla"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni