135 CONDIVISIONI
14 Maggio 2022
12:12

Milan – Atalanta, ordinanza vieta alcolici e fuochi d’artificio per la potenziale festa scudetto

Il sindaco Beppe Sala vieta fuochi d’artificio e petardi, così come la vendita di alcolici e bevande in bottiglia fino alle 2.00 di notte nei dintorni e all’interno dello stadio: se l’Inter perde il Milan diventerà Campione d’Italia.
A cura di Redazione Milano
135 CONDIVISIONI

Il sindaco di Milano Beppe Sala ha deciso ieri di promulgare un'ordinanza per la partita di serie A in programma domani allo stadio Meazza tra il Milan e l'Atalanta. Una sfida molto sentita dai tifosi e importanti ai fini della classifica alla penultima giornata di campionato, ma anche considerata ad alto rischio sotto il profilo dell'ordine pubblico anche per la potenziale festa scudetto del Milan che si potrebbe già diplomare campione d'Italia in caso di sconfitta dell'Intee.

Così sarà fatto divieto assoluto di vendere e introdurre all'interno dell'impianto sportivo bevande alcoliche e bevande di qualsiasi genere in bottiglia, da prima della partita e fino alle 2.00 di notte. Divieto anche di introdurre nello stadio fuochi d’artificio, petardi, botti, razzi o altri artifici pirotecnici. "L’inosservanza degli obblighi e dei divieti – si legge nell’ordinanza – comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da 500 e 5 mila euro".

135 CONDIVISIONI
Napoli, festeggia 100mila follower su TikTok esplodendo fuochi d'artificio tra i palazzi
Napoli, festeggia 100mila follower su TikTok esplodendo fuochi d'artificio tra i palazzi
11.682 di Fanpage.it Napoli
Sindaco prende la patente per guidare il bus e accompagnare i bimbi del suo paese a scuola
Sindaco prende la patente per guidare il bus e accompagnare i bimbi del suo paese a scuola
Abusi sessuali su una 15enne nell'agenzia di modelle: si indaga su altri due casi di molestie
Abusi sessuali su una 15enne nell'agenzia di modelle: si indaga su altri due casi di molestie
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni