Il dottor Pierpaolo Mariani (Facebook)
in foto: Il dottor Pierpaolo Mariani (Facebook)

È stato nominato primario di Chirurgia nell'ospedale Pesenti-Fenaroli di Alzano Lombardo, in provincia di Bergamo, nosocomio dove lavora dal 2018 e dove è tornato in servizio dopo un periodo di assenza dopo essere risultato positivo al Coronavirus. E in servizio ci è tornato da primario, lui che è stato uno dei primi medici ad ammalarsi durante l'emergenza Covid che ha messo in ginocchio la Val Seriana nei mesi di febbraio e marzo e che aveva raccontato la sua esperienza con quel virus di cui si conosceva ancora poco.

Una carriera iniziata con una laurea in Medicina a Brescia

Oggi il dotto Pierpaolo Mariani, che sconfitto il Coronavirus e ora sta bene, è stato nominato primario di Chirurgia nell'ospedale Pesenti-Fenaroli. Classe 1971, nato a Gussago, dopo la laurea in medicina e chirurgia conseguita all’Università di Brescia e la specializzazione in Chirurgia generale, il dottor Mariani ha iniziato la sua carriera nel 2002 all’ospedale Bolognini di Seriate, dove nel 2010 ha assunto l'incarico professionale di alta specializzazione Chirurgia colon proctologica e nel 2017 è stato nominato responsabile della Colon unit aziendale e membro della Pelvic unit. Nel 2018 è approdato all'ospedale di Alzano, come primario facente funzione di Chirurgia generale.

Aveva detto in piena emergenza Covid: Non saremo mai più gli stessi

Poi l'arrivo della pandemia lo scorso febbraio con i numerosi casi di Coronavirus in Val Seriana e ad Alzano Lombardo e quel tampone, il suo, risultato positivo: aveva raccontato la sua esperienza con il Coronavirus da medico e paziente invitando tutti a non sottovalutare mai questa malattia. "Neanche per un minuto qualcuno ha pensato di mollare. La verità è che non c’era nemmeno il tempo per pensare – aveva detto al termine del vortice che aveva investito l'ospedale di Alzano – la gente ci moriva nelle mani e ogni morte è stata uno strazio. Non saremo mai più gli stessi, queste sono ferite che non si rimarginano".

Gli auguri del presidente Fontana: La sua storia rappresenta il vero spirito lombardo

Tra i primi a complimentarsi con lui per questo importante incarico anche il presidente della regione Lombardia Attilio Fontana che ne ha dato notizia attraverso un post su Facebook: "Spesso si cercano storie per descrivere lo spirito lombardo, quello che ti permette di rialzarti dopo una difficoltà e migliorare ancora di più – si legge sulla pagina ufficiale del governatore lombardo – la storia del dott. Mariani credo che descriva pienamente la tenacia della nostra regione. Buon lavoro dottore".