Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Drammatico incidente sul lavoro questo pomeriggio per un operaio di 55 anni investito da un muletto alla cui guida c'era un collega: l'uomo è stato soccorso e trasportato in ospedale in elisoccorso e stando a quanto si apprende le sue condizioni sarebbero piuttosto gravi.

L'infortunio in un'azienda di prefabbricati di Medole, nell'Alto Mantovano: l'allarme è scattato intorno alle 14.30 di oggi quando è stato chiesto l'intervento del 118 nella ditta mantovana dove sono accorse due ambulanze alle quali si è aggiunto anche un elicottero. Le condizioni dell'operaio sono infatti apparse subito critiche tanto da richiedere l'intervento dell'eliambulanza che ha trasportato il 55enne in codice agli Spedali Civili di Brescia. Secondo quanto si apprende avrebbe riportato una grave ferita alla gamba sinistra e sarebbe in pericolo di vita: al momento si trova ricoverato nel reparto di rianimazione del Civile. Nell'azienda mantovana teatro dell'incidente sono giunti anche i carabinieri e i tecnici dell'Ats per stabilire l'esatta dinamica dell'accaduto e soprattutto chiarire se tutte le norme di sicurezza siano state rispettate.

Quello di oggi è solo l'ultimo di una lunga serie di infortuni sul lavoro registrati nel mese di luglio, alcuni dei quali mortali. Martedì 28 luglio un operaio di 24 anni è rimasto vittima di un grave incidente sul lavoro a Cazzago San Martino, in provincia di Brescia: il giovane, residente in Valcamonica, stava lavorando nei pressi di una cava quando è stato colpito in pieno dall'oggetto, probabilmente un tappo "sparato" per la troppa pressione. Nella stessa giornata a Telgate, in provincia di Bergamo un operaio di 49 anni, è rimasto ferito al torace dopo essere finito sotto a un macchinario. Entrambi sono ricoverati in ospedale in gravi condizioni.