Sono solo 3.163 le vaccinazioni anti Covid eseguite ieri lunedì 18 gennaio in Lombardia. Le dosi somministrate sono ben al di sotto della media giornaliera, facendo così scattare un campanello d'allarme. Stando a quanto spiegano da Regione Lombardia, tutto sarebbe dovuto ai ritardi di Pfizer nella consegna dei vaccini: delle 70mila dosi infatti previste per ieri ne sono state consegnate solo 18mila. Le restanti 52mila dovrebbero invece arrivare domani.

In tutto somministrate 188.063 dosi dall'inizio della pandemia

Seppur rallentata, dunque, la campagna vaccini non si ferma: "Le strutture ospedaliere e le Rsa quindi potranno proseguire la campagna per gli oltre 100mila soggetti che fanno parte del target coinvolto in questa prima fase, tenendo le scorte raccomandate dalla struttura commissariale, per il richiamo". La giornata di ieri, infatti, dovrebbe essere un'eccezione. Ad oggi, con le ultime 3.163 dosi somministrate, il dato complessivo sale a 188.063 dall'inizio della campagna, ovvero dal 27 dicembre scorso. Superando così l'80,1 per cento delle dosi finora disponibili. Intanto si attendono altri aggiornamenti per la giornata di domani mercoledì 20 gennaio.

Oggi martedì 19 gennaio altri 930 nuovi casi, in calo rispetto a ieri

Intanto oggi in Lombardia sono stati registrati 930 nuovi casi di Coronavirus su 24.129 tamponi effettuati. In leggera diminuzione rispetto ai contagi di ieri, quando erano stati registrati 1.189 casi a fronte di 16.338 tamponi complessivi. In aumento invece rispetto a ieri il dato giornaliero sui decessi: sono stati segnalati 57 morti nelle ultime 24 ore (ieri erano stati 45). Questo è quanto emerso dal consueto bollettino di oggi martedì 19 gennaio diramato dal ministero della Salute.