489 CONDIVISIONI
Umberto e Greta, travolti e uccisi da un motoscafo sul lago di Garda
24 Giugno 2021
9:33

Le amiche di Greta, travolta e uccisa da una barca, pronte a laurearsi al suo posto

Sabato scorso Greta, 25 anni, ha perso la vita in un incidente nautico avvenuto sul lago di Garda: la ragazza si sarebbe a breve laureata in Economia all’Università di Brescia. E in suo onore, le amiche e compagne, chiederanno al rettore Maurizio Tira di poter dare gli esami al suo posto e poi discutere la tesi in sua memoria.
A cura di Ilaria Quattrone
489 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Umberto e Greta, travolti e uccisi da un motoscafo sul lago di Garda

Greta aveva 25 anni ed era iscritta alla facoltà di Economia all'Università Statale di Brescia. Le mancavano due esami e la discussione della tesi e poi si sarebbe laureata. Purtroppo però sabato scorso è morta dopo che la barca, sulla quale era insieme a Umberto Garzarella, è stata travolta da un motoscafo. Stando a quanto riportato dal quotidiano "Il Giornale di Brescia", le amiche di Greta chiederanno al rettore Maurizio Tira di poter dare gli esami al posto della 25enne e poi discutere la tesi in sua memoria.

Oggi si svolgerà l'autopsia sui corpi delle vittime

Umberto, 37 anni, è morto sul colpo mentre Greta sarebbe morta annegata. Oggi si svolgerà l'autopsia sui cadaveri delle due vittime. L'incidente si è verificato tra il golfo di Salò e il porto vecchio di Portese sul lago di Garda. E al momento due turisti tedeschi risultano indagati per la loro morte: l'accusa è di duplice omicidio colposo e omissione di soccorso. Entrambi sono tornati a Monaco di Baviera perché in stato di libertà. L'avvocato difensore ci tiene a sottolineare che "non sono scappati, sono solo tornati a casa".

Nei prossimi giorni nuove perizie sulle due imbarcazioni

Nei prossimi giorni, si svolgeranno ulteriori test e perizie sulle due imbarcazioni coinvolte. L'obiettivo è quello di ricostruire l'esatta dinamica della vicenda. I due indagati, sulla base di quanto raccontato a Fanpage.it dal loro avvocato, hanno affermato di non essersi accorti di aver investito un'imbarcazione: "Pensavamo fosse una boa o un ramo". Uno dei due si è sottoposto all'alcol test risultando negativo, l'altro invece ha rifiutato l'esame.

489 CONDIVISIONI
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni