Una lite scatenata da futili motivi che ha portato al ricovero ospedaliero di due uomini: è successo a Montichiari, in provincia di Brescia, dove nella giornata di ieri – venerdì 9 aprile – due persone sono state trasportate in ospedale e denunciate in stato di libertà con l'accusa di lesioni personali aggravate.

La lite scatenata dalla musica troppo alta

Come riportato in una nota stampa, i militari sono intervenuti in un condominio dopo aver ricevuto una richiesta d'intervento alla centrale operativa: secondo una prima ricostruzione, uno dei due – un ragazzo di 21 anni e senza precedenti – mentre ascoltava musica ad alto volume, stava svolgendo dei lavori di giardinaggio nel cortile. Il vicino, un pensionato di 66 anni anche lui senza precedenti, infastidito sarebbe sceso e avrebbe iniziato a lamentarsi. I due avrebbero iniziato prima a discutere per poi arrivare allo scontro fisico.

Il ricovero in ospedale e le denunce

Il 21enne avrebbe lanciato contro il decespugliatore che stava utilizzando mentre il 66enne avrebbe preso un coltello e lo avrebbe colpito. Sul posto, oltre ai carabinieri, è intervenuto anche il personale del 118: il pensionato è stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale civile di Montichiari. L'uomo, denunciato anche per il reato di porto abusivo di armi, ha riportato un trauma cranico con lesione ed ed è stato dimesso con una prognosi di due settimane. Il 21enne invece è stato portato all'istituto ospedaliero "Poliambulanza" di Brescia dove è stato ricoverato con una prognosi di un mese per aver riportato una frattura di una costola e una ferita da taglio superficiale.