16.089 CONDIVISIONI
3 Dicembre 2021
11:36

Jona Mullaraj, chi è la militante leghista che nascondeva 450 chili di hashish nel box

Si chiama Jona Mullaraj la “signora della droga” della Brianza finita ieri in manette per droga: è una militante leghista che postava foto sui social con esponenti della Lega locale e nazionale.
A cura di Giorgia Venturini
16.089 CONDIVISIONI

È una militante della Lega, tanto da pubblicare sui social selfie con esponenti locali e leader nazionali, ed è schierata apertamente con i movimenti no green pass e no vax. Si chiama Jona Mullaraj la "signora della droga" della Brianza finita ieri in manette insieme ad altre 4 persone accusate a vario titolo di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione di 450 kg di hashish. Le indagini dei carabinieri di Desio, in provincia di Monza e Brianza, erano scattate la scorsa primavera: da queste era emerso che a tradire Mullaraj, donna di 36 anni originaria dell'Albania ma residente da anni a Saronno, era stato un suo collaboratore, un 45enne residente nell'hinterland milanese, che l'aveva derubata di un grande quantitativo di hashish. L'uomo aveva il compito di custodire la droga all'interno di un anonimo box sotterraneo di un condominio di Cesano Maderno, sempre in provincia di Monza e Brianza: aveva poi simulato un furto servendosi dell'aiuto di un 43enne di Limbiate e di un 42enne di Cesate, entrambi colpiti da una misura cautelare. Da questo furto i carabinieri avevano fatto partite gli accertamenti, dopo la segnalazione da parte del portinaio.

Le foto social con i leader leghisti locali e nazionali

A gestire il traffico di droga c'era proprio la donna. Jona Mullaraj è un volto conosciuto tra i politici a Saronno: ancora prima della pandemia, quando si facevano i Consigli comunali aperti ai cittadini, non mancava mai tra il pubblico e spesso cercava di prendere parola nelle sedute aperte. La sua simpatia per la Lega era nota a tutti. Al momento però non risultano a Fanpage.it incarichi ufficiali, ma solo molto attivismo in ambito locale: partecipazione ai banchetti, foto con esponenti anche di spicco come il leader Matteo Salvini. Sui social non mancavano mai infatti foto con leghisti della zona. Oltre a quella con il leader del Carroccio, c'è anche la foto scattata a fianco del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana. A far discutere in Brianza, invece, è quella che la immortala con il vicesindaco di Ceriano Laghetto Dante Cattaneo, noto per essere un politico che da sempre si batte contro lo spaccio dal momento: il suo comune infatti è a ridosso del Parco delle Groane, zona purtroppo teatro del traffico di stupefacenti.  E ancora: nella sua galleria non manca la foto con l'ex sindaco di Saronno Alessandro Fagioli.

Il vicesindaco di Ceriano Laghetto Dante Cattaneo e Jona Mullaraj
Il vicesindaco di Ceriano Laghetto Dante Cattaneo e Jona Mullaraj

L'operazione dei carabinieri di Desio

Stando a quanto riferito a Fanpage.it anche ai militari della Compagnia di Desio, non risulta che la donna abbia un ruolo di primo piano o qualche incarico particolare nella politica locale. Le manette per lei e gli altri complici sono scattate dopo mesi di indagini: i militari si sono insospettiti fin da subito dall'anomalo odore proveniente dal box, intervenuti qui dopo esser stati allertati del furto. Dopo un'attenta analisi delle immagini delle telecamere di video sorveglianza presenti nei comuni di Cesano Maderno e Cesate e grazie le chat di messaggi ritrovate nello smartphone dell’uomo, i carabinieri hanno potuto ricostruire il rapporto criminale che c'era tra la donna e il suo complice. Da qui era poi partita un'attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti che aveva portato anche a un uomo di 38 anni di Senago che aveva avviato una fiorente attività di smercio al dettaglio di molteplici sostanze in casa sua. A lui era arrivato l'hashish rubato dal box. Ora i 5 arrestati sono in carcere a Monza e Milano, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

16.089 CONDIVISIONI
Dà vita a un folle inseguimento con la polizia, ma viene bloccato: a casa nascondeva 50 chili di droga
Dà vita a un folle inseguimento con la polizia, ma viene bloccato: a casa nascondeva 50 chili di droga
"Hai conquistato i nostri cuori per sempre": l'oratorio ricorda Daniele, ucciso a 7 anni dal padre
"Hai conquistato i nostri cuori per sempre": l'oratorio ricorda Daniele, ucciso a 7 anni dal padre
Minacciano e rapinano un disabile in metropolitana: due uomini finiscono in carcere
Minacciano e rapinano un disabile in metropolitana: due uomini finiscono in carcere
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni