0 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Insultava e picchiava la moglie davanti al figlioletto: condannato a un anno e 4 giorni

Un uomo di 44 anni è stato condannato dal tribunale di Sondrio perché accusato di aver picchiato e insultato per dieci anni la moglie.
A cura di Ilaria Quattrone
0 CONDIVISIONI
(Immagine di repertorio)
(Immagine di repertorio)

Nella giornata di oggi, venerdì 24 maggio, un uomo è stato condannato dal Tribunale di Sondrio a un anno e quattro giorni con rito abbreviato perché accusato di maltrattamenti in famiglia. L'imputato era un uomo di 44 anni, cittadino argentino, residente a Sondrio.

Sulla base di quanto ricostruito dalla Pubblica accusa, ha maltrattato la moglie per anni e precisamente dal 2013 e fino al 2023. La vittima, per dieci anni, avrebbe subito violenze spesso anche davanti al loro figlioletto. L'uomo, spesso ubriaco, l'avrebbe insultata e picchiata più volte.

La donna, dopo anni di vessazioni, è riuscita ad andare dai carabinieri per denunciare quanto stava subendo. Le investigazioni, avevano permesso al giudice per le indagini preliminari di disporre il divieto di avvicinamento. L'uomo, nel gennaio 2023, lo aveva violato. Fortunatamente è stato fermato prima che la situazione potesse degenerare. Oltre ai maltrattamenti, quindi, si aggiunge anche questa azione.

Il giudice, al termine dell'arringa del pubblico ministero, ha deciso di condannarlo a un anno e quattro giorni di reclusione. Oltre al carcere dovrà anche risarcire la vittima che si è costituita parte civile. La somma sarà stabilita in sede civile, ma nel frattempo è stata prevista una provvisionale di ottomila euro.

0 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views