Paura nella mattinata di oggi, martedì 13 ottobre, a Busto Arsizio, in provincia di Varese. Un incendio è divampato all'interno di un appartamento che si trova al primo piano di un palazzo in via Fiume. Le fiamme sono state provvidenzialmente spente dai vigili del fuoco, intervenuti sul posto con diversi mezzi di soccorso, ma a spaventare di più è stato il fumo che si è sprigionato dal rogo: sette persone, residenti nello stabile, lo hanno respirato e ne sono rimaste intossicate.

Sul posto quattro mezzi dei vigili del fuoco: l'incendio è stato domato

Le fiamme si sono sviluppate attorno alle 7.30 in un palazzo in via Fiume. Non è ancora stata chiarita la causa del rogo, su cui indagano i vigili del fuoco. I pompieri sono intervenuti con due autopompe, un'autoscala e un'autobotte: in poco tempo hanno circoscritto e poi spento il rogo. Sul luogo dell'incendio l'Azienda regionale emergenza urgenza ha inviato tre ambulanze e un'automedica. Si temeva infatti per le condizioni degli occupanti dello stabile, ma per fortuna nessuno ha riportato gravi conseguenze. Alla fine in sette hanno fatto ricorso alle cure mediche per via del fumo inalato.

Restano da accertare le cause del rogo: sul luogo del rogo anche la polizia di Stato

Restano da accertare le cause del rogo: sono intervenuti anche gli agenti della polizia di Stato, che condurranno gli accertamenti assieme ai vigili del fuoco. L'appartamento in cui si è sviluppato l'incendio è stato messo in sicurezza, così come tutto lo stabile: non è chiaro al momento se l'edificio abbia riportato danni strutturali e se gli inquilini abbiano potuto far ritorno alle proprie abitazioni.