Grave incidente sul lavoro nella primissima mattinata di oggi, lunedì 23 novembre, a Treviglio, in provincia di Bergamo. Durante delle operazioni sulle rotaie ferroviarie, un operaio di 64 anni è stato investito da un convoglio che stava eseguendo una manovra.

Locomotiva investe operaio: piede amputato e ricovero in codice rosso

Secondo quanto ricostruito finora, il piede dell'uomo sarebbe rimasto incastrato sotto alla locomotiva che gli ha successivamente amputato l'arto. L'operaio è stato quindi soccorso dai colleghi presenti con lui sul posto che hanno immediatamente lanciato l'allarme. Sul luogo dell'incidente si sono quindi precipitate un'ambulanza e un'automedica, inviate dall'Azienda regionale emergenza urgenza della Lombardia. I sanitari hanno trovato l'uomo agonizzante e in gravi condizioni. Stabilizzato e sedato, è stato trasferito in codice rosso all'ospedale di Treviglio da dove sarebbe poi stato trasferito a Varese. Secondo quanto riferito, l'operaio non sarebbe in pericolo di vita nonostante l'amputazione del piede. Sul posto sono arrivati anche gli agenti della polizia ferroviaria e i carabinieri di Treviglio, oltre ai funzionari dell'Agenzia di tutela della salute di Bergamo.

Motociclista muore a Fara d'Adda: aveva 54 anni

Altro grave incidente, questa volta stradale, nella Bergamasca nel pomeriggio di sabato 21 novembre. A Fara d'Adda, un uomo di 54 anni ha perso la vita a seguito dello schianto con la sua motocicletta mentre tornava a casa dopo aver pranzato con il padre. Secondo quanto ricostruito, Michele – questo il suo nome, stava viaggiando in sella alla sua due ruote quando avrebbe perso improvvisamente il controllo del mezzo in una curva. Il motociclista sarebbe dunque andato a sbattere contro un'aiuola, perdendo la vita. Da capire ora le cause che l'hanno portato a perdere il controllo della moto.