62 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Fabrizio Corona, la condanna a 7 mesi è stata convertita in una multa da 60mila euro

Non più 7 mesi ma 60mila euro per danneggiamento e resistenza. Nel marzo del 2021 Corona, in protesta con la decisione del Tribunale di Sorveglianza di Milano di riportarlo in carcere, aveva urlato contro la polizia e spaccato un vetro dell’ambulanza che era arrivata a prenderlo sotto casa.
A cura di Francesca Del Boca
62 CONDIVISIONI
Immagine

È stata convertita in una multa da 60mila euro la pena di 7 mesi di reclusione inflitta lo scorso novembre a Fabrizio Corona per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento: l'11 marzo del 2021, in protesta con la decisione del Tribunale di Sorveglianza di Milano di riportarlo in carcere, l'ex re dei paparazzi aveva urlato contro la polizia e spaccato i vetri dell'ambulanza che era arrivata a prenderlo sotto casa, come documentato da un video.

La decima sezione penale, su istanza del legale difensore Ivano Chiesa, ha deciso così nei giorni scorsi di convertire in una multa la pena per Fabrizio Corona. Mentre la giudice Cristina Dani lo aveva invece assolto dalle imputazioni di oltraggio a pubblico ufficiale "perché il fatto non costituisce reato" e da quella di tentata evasione dal reparto di psichiatria in cui era stato ricoverato dopo l'episodio.

Fabrizio Corona è tornato libero lo scorso 23 settembre, dopo avere finito di scontare il cumulo delle pene definitive. Di recente è stato rinviato a giudizio con l’accusa di tentata estorsione per un video hot. Per il prossimo 21 marzo, intanto, è fissata un'udienza davanti alla Sezione misure di prevenzione che dovrà decidere se applicare ancora all'ex agente fotografico la misura della sorveglianza speciale per un anno e 6 mesi, con l'aggravamento dell'obbligo di soggiorno e di firma due volte a settimana.

Fabrizio Corona a terra con la polizia nel marzo del 2021
Fabrizio Corona a terra con la polizia nel marzo del 2021
62 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views