Emilio Fede a breve sarà dimesso dall'ospedale San Raffaele di Milano dove era ricoverato in condizioni serie lo scorso 10 aprile dopo una caduta in casa. Inizialmente si era parlato di complicazioni riportate dall'infezione da Coronavirus che aveva contratto a dicembre, ma era stato poi lo stesso ex direttore del Tg4 a precisare che il ricovero era dovuto a una caduta. Fino alla bella notizia di oggi: "Finalmente torno a casa. I medici me lo hanno annunciato stamattina, sabato prossimo se tutto andrà bene come adesso potrò uscire", ha spiegato Emilio Fede e come riporta "Il Messaggero". E ancora: "Oggi per la prima volta mi sono fatto la barba, dopo tutte queste settimane in terapia intensiva è una conquista. Sono felicissimo". L'ex giornalista, di 89 anni, però ammette di aver avuto paura: "Non auguro a nessuno di essere attaccato a un respiratore. Ma sapevo di essere in buone mani, ringrazio i medici e il personale paramedico, sono tutti straordinari".

Ricoverato per una caduta in casa

Non si è trattato del suo primo ricovero: per  l'ex giornalista era stato necessario il ricovero in ospedale dopo aver contratto il Covid. Aveva ricevuto le cure a Napoli, al Covid residence dell'Ospedale del Mare, dopo un periodo di isolamento trascorso in un hotel del capoluogo campano, ma si era poi ripreso dal contagio. Per questo in molti hanno pensato a una complicanza da Coronavirus, invece all'agenzia Adnkronos l'ex direttore del Tg4 ha però detto che "il Covid non c'entra niente" e che la causa del suo ricovero sarebbe "una caduta, una rovinosa scivolata". Poi l'ex giornalista aveva tranquillizzato tutti spiegando di non essere in condizioni gravi "seppur l'esperienza è stata drammatica".