Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Ancora altri due gravi incidenti sul lavoro, dalla dinamica simile, in Lombardia, dove tra martedì e giovedì si sono registrate anche due vittime tra i lavoratori. A Legnano, in provincia di Milano, un ragazzo di 21 anni è stato travolto dal carico di frutta di un camion in via Cremona all'alba di oggi venerdì 30 ottobre. Sul posto sono intervenuti un'ambulanza, un'automedica e la polizia di Legnano che sta svolgendo tutti i rilievi. Il 21enne è stato trasportato d'urgenza all'ospedale in condizioni critiche considerato che avrebbe riportato dei traumi a braccia e gambe.

Un operaio di 60 anni schiacciato da alcune casse

Sempre nella mattinata di oggi a Segrate, nella zona del centro direzionale Milano Oltre, in via Londra, alle 8.31 è arrivata una segnalazione al numero dell'Azienda di emergenza urgenza regionale per un altro incidente sul lavoro. Un operaio di 60 anni sarebbe rimasto schiacciato da alcune casse cadute da un camion. Avrebbe riportato un trauma al torca più un trauma cranico ed è stato quindi trasportato in codice giallo all'ospedale San Raffaele. Sul posto sono intervenuti un'ambulanza, l'elisoccorso, i carabinieri e i vigili del fuoco.

Anche a Castiglione delle Stiviere e Lissone due infortuni sul lavoro

Tragici invece i due infortuni dei giorni scorsi. Giovedì a Castiglione delle Stiviere, in provincia di Mantova, un imprenditore di 45 anni, Andrea Morresi originario di Olgiate Olona (Varese) è morto dopo essere rimasto schiacciato da una gru che stava riparando. Nonostante l'arrivo tempestivo dei soccorsi, il 45enne titolare di un'azienda specializzata nell'installazione, montaggio e riparazione di attrezzature per l'edilizia, è morto prima di arrivare in ospedale. Martedì 27 ottobre invece a perdere la vita era stato Fabrizio Iozzo – operaio di 53 anni -, morto schiacciato da un rullo compressore mentre stava lavorando in una ditta di Lissone, in provincia di Monza e Brianza.