Sulla sinistra il veicolo sommerso dal fiume di fango (Foto Fb: Filippo Villa)
in foto: Sulla sinistra il veicolo sommerso dal fiume di fango (Foto Fb: Filippo Villa)

Tragedia nel pomeriggio di oggi, mercoledì 12 agosto, in Valtellina, nel territorio di Chiareggio, frazione di Chiesa in Valmalenco (Sondrio), dove una frana improvvisa ha travolto un'automobile sulla quale viaggiava una famiglia. L'allarme è scattato poco dopo le 17 quando una chiamata all'Azienda regionale emergenza urgenza della Lombardia ha richiesto l'aiuto immediato per il travolgimento di un'auto. Sul posto sono state inviate due ambulanze, tre elicotteri e un'automedica in codice rosso.

Morta una bambina, ferito un bimbo di 5 anni: è gravissimo

L'impatto tra il fiume di fango, scatenatosi improvvisamente a causa del maltempo, e il veicolo, ha provocato la morte di una donna, B. S., di 41 anni, un uomo e una bambina, figlia di amici di famiglia. Il temporale che ha causato la frana sarebbe stato improvviso e non preventivato, nonostante l'allerta gialla diramata nei giorni scorsi dalla Protezione civile. Tra i feriti risulta esserci poi anche un bambino di 5 anni, trasferito in codice rosso al pronto soccorso dell'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Anche un altro uomo di 49 è stato portato via in elisoccorso e ricoverato all'ospedale di Lecco con un trauma toracico.

Avviate le ricerche per trovare eventuali altri feriti

Meno gravi, invece, le condizioni di altri feriti che si sono allontanati per tempo senza rimanere travolti. I soccorsi ora sono tutti focalizzati sulla ricerca di eventuali individui travolti dal fiume di fango. Le ricerche sono coordinate dai vigili del fuoco con l'ausilio degli operatori sanitari di due ambulanza, l'auto con a bordo il medico e l'elicottero che ha trasferito il piccolo di 5 anni al nosocomio di Bergamo. Sul posto si è precipitata poi anche una squadra del Soccorso Alpino oltre ai carabinieri. Come comunicato poi da Areu, che tempestivamente ha organizzato i soccorsi e i mezzi da inviare sul luogo del dramma, è stato mobilitato anche l'elicottero notturno che trasporta il personale Usar, specializzato nella ricerca delle macerie, formato da specialisti sanitari dell'Azienda regionale emergenza urgenza e dei vigili del fuoco.

Il messaggio di vicinanza di Fontana: Una preghiera per le vittime

Anche il presidente della Lombardia Attilio Fontana ha espresso la sua preoccupazione e la sua vicinanza alla famiglia distrutta dal tragico avvenimento di oggi. Su Facebook, il governatore lombardo ha scritto di essere "in contatto con i soccorritori di Areu e della Protezione civile, purtroppo apprendo la disgrazia che è avvenuta nel pomeriggio". Per questo motivo ha invitato "tutti ad una preghiera per le vittime, per i loro famigliari distrutti dal dolore e per il bimbo ricoverato".