Mancano poche ore alla notte di San Lorenzo e come di consueto sono molti gli appuntamenti e i luoghi consigliati per la notte delle "stelle cadenti". Anche a Milano e in Lombardia la sera del 10 agosto si potrà scegliere tra diverse possibilità per osservare lo spettacolo della Perseidi con gli occhi rivolti al cielo. Ma il momento ideale per vedere le lacrime di San Lorenzo, spiegano gli esperti, sarà la notte tra l'11 e il 12 agosto.

Notte di San Lorenzo a Milano: dove guardare le stelle cadenti

Quest'anno a causa delle limitazioni imposte dalle norme anti coronavirus gli eventi sono molto ridotti per evitare rischiosi affollamenti. Per i milanesi rimasti in città le opzioni migliori per osservare le stelle cadenti sono rappresentati dai parchi urbani. Alla periferia settentrionale c'è il Parco Nord un grande polmone verde che dovrebbe fornire sufficiente distanza dalle luci della metropoli per poter vedere il cielo, seduti su un prato o sulle panchine. Una buona alternativa è fornita dal Parco di Trenno e dal Bosco in città, entrambi a ovest del capoluogo. Per chi non si vuole allontanare troppo dal centro c'è la possibilità di trovare un po' di spazio al Parco Lambro oppure al Monte Stella.

Gli eventi per il 10 agosto in Lombardia

Tra gli eventi che restano in programma nonostante le limitazioni e il distanziamento c'è "Calice di stelle", una manifestazione che unisce astronomia e vino, che si tiene nella Piazza Castello di Cigognola (Pavia) a partire dalle ore 20 del 10 agosto 2020. Una serata dedicata a stelle e vino è in programma anche a Sondrio, dove alle ore 18.30 inizierà “Vini di Valtellina nei locali della Città”  e “Aspettando Calici di Stelle Lab”.

Come osservare il passaggio delle Perseidi

Il momento migliore per l'osservazione è previsto all'una di notte del 12 agosto. Il punto da cui sembrano originare originare le scie luminose, chiamato radiante, si troverà nei pressi della costellazione di Perseo. Per godere al meglio dello spettacolo bisognerà quindi orientare lo sguardo a nord-est, tra le costellazioni di Perseo e della Giraffa. Non serviranno telescopio o altri strumenti: il metodo giusto per osservarle è a occhio nudo.

Il mito di San Lorenzo e delle stelle cadenti

La notte di San Lorenzo è da sempre ritenuta il momento migliore per osservare il passaggio delle Perseidi. Lo spettacolo delle stelle cadenti è provocato dal passaggio di comete e asteroidi, che entrando in contatto con l'atmosfera terrestre si "accendono" e si disintegrano, provocando l'effetto a noi noto. Il mito che collega il fenomeno astronomico con il santo martire risale al 10 agosto del 258 dopo Cristo, quando San Lorenzo fu ucciso. Nell'immaginario collettivo, il fenomeno delle "stelle cadenti" del 10 agosto viene da allora associato anche alle "lacrime di San Lorenzo", dovute al suo martirio.