18 Febbraio 2022
22:53

Detenuti in protesta sul tetto del carcere di San Vittore: due anni dopo arrivano 4 condanne

Nel marzo del 2020 alcuni detenuti avevano protestato sul tetto del carcere di San Vittore a Milano per la preoccupazione dei contagi Covid e lo stop delle visite dei famigliari. Oggi 18 febbraio quattro detenuti sono stati condannati.
A cura di Giorgia Venturini

È arrivata oggi venerdì 18 febbraio la decisione della nona sezione del Tribunale di Milano che si è espressa sui fatti del 9 marzo 2020 quando sul tetto del carcere di San Vittore salirono alcuni detenuti in protesta. Da allora nove detenuti erano prima indagati poi imputati con l'accusa di sequestro di persona, devastazioni, lesioni personali e rapina: oggi per quattro di loro è arrivata una sentenza di condanna, mentre altre cinque persone sono state assolte. Stando a quanto riporta Milano Today, la condanna massimo è stata di 5 anni e 4 mesi. Durante il processo il pubblico ministero Paola Pirotta aveva chiesto condanne per tutte.

Le rivolte in carcere del marzo 2020

Cosa avesse spinto i nove imputati a protestare sul tetto il giorno dopo che il governo aveva dettato le prime regole anti Covid lo hanno spiegato loro stessi durante il processo: hanno detto che erano preoccupati e spaventati dei contagi e dei decessi Covid. In molti infatti temevano un vero e proprio contagio di massa qualora non dovessero essere presi provvedimenti urgenti. Volevano inoltre protestare contro la sospensione dei colloqui con amici e famigliari che era stata disposta sempre per evitare contagi. In quei giorni molte carceri italiane protestarono. Ma c'è di più: i detenuti sono stati accusati anche di aver chiuso alcuni agenti di polizia penitenziaria nelle stanze del carcere. Dalla ricostruzione di quello che accadde quel giorno, si sa che alcuni detenuti avevano appiccato le fiamme mentre fuori dal carcere agenti di polizia in tenuta anti sommossa si erano scontrati con alcune persone all'esterno della casa circondariale. Tra questi anarchici e parenti dei detenuti che non potevano più vederli. Diverse le persone erano rimaste ferite negli scontri.

Palpeggia alla stazione quattro donne in due giorni, condannato per violenze sessuali
Palpeggia alla stazione quattro donne in due giorni, condannato per violenze sessuali
La Chiesa di San Giovanni a Carbonara riapre dopo 2 anni: spettacolo anche di notte
La Chiesa di San Giovanni a Carbonara riapre dopo 2 anni: spettacolo anche di notte
15.573 di Fanpage.it Napoli
Il sosia di Tiziano Ferro che ruba nelle case dei vip: incastrato dopo il furto a Cecilia Rodriguez
Il sosia di Tiziano Ferro che ruba nelle case dei vip: incastrato dopo il furto a Cecilia Rodriguez
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni