News sull'omicidio di Yana Malayko
24 Gennaio 2023
9:16

La sorella di Dumitru Stratan ha denunciato il fratello: “Ho visto il sangue e Yana Malayko non c’era”

Gli investigatori hanno ascoltato Cristina Stratan, la sorella di Dumitru. Il 33enne è in carcere accusato di omicidio volontario premeditato e di occultamento di cadavere. Secondo la Procura, è stato lui a uccidere la 23enne Yana Malayko, con la quale aveva avuto una relazione.
A cura di Enrico Spaccini
Cristina e Dumitru Stratan (foto da Facebook)
Cristina e Dumitru Stratan (foto da Facebook)
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
News sull'omicidio di Yana Malayko

"Ho visto sangue, sangue ovunque, e Yana non c'era. Così ho fatto arrestare mio fratello". A parlare è Cristina Stratan, la sorella di Dumitru, sentita dagli investigatori che stanno indagando sulla scomparsa e il presunto omicidio di Yana Malayko. Secondo la Procura, suo fratello ha ucciso la 23enne ucraina e si è disfatto del suo corpo, che non è stato ancora trovato.

Lui non parla. È in carcere a Mantova da sabato 21 gennaio, ma si è sempre avvalso della facoltà di non rispondere. Anche davanti al gip Antonio Serra Cassano, durante l'udienza di convalida del fermo, il quale con un'ordinanza di custodia da 30 pagine ha ribadito le accuse: omicidio volontario con le aggravanti della premeditazione e della relazione affettiva con la vittima, e occultamento di cadavere.

La famiglia Stratan e il rapporto con Yana Malayko

"Non so più cosa fare, è una tragedia grandissima", ha commentato Cristina. Gli Stratan arrivano da Raciula, in Moldavia: Ana con i figli Dumitru e la più piccola Cristina. Ana lavora prima come badante e poi, nel 2014, apre l'Event Coffee in piazza Resistenza a Castiglione delle Stiviere, nel Mantovano. Dopo tre anni inizia a lavorarci anche Cristina, mentre Dimitru rimane sempre fuori.

Yana Malayko, la 23enne ucraina scomparsa
Yana Malayko, la 23enne ucraina scomparsa

Yana arriva poco dopo, lavora per loro come barista e poi ha una relazione con Dumitru, fino a quando, dopo tre anni, non decide di interrompere. Allora viene ospitata da Cristina nell'appartamento sopra il bar, al quarto piano del palazzo che chiamano "il grattacielo". Per gli Stratan, la 23enne non era solo l'ex fidanzata di Dumitru, ma "una di famiglia, una figlia, una sorella".

L'ultimo incontro con Dumitru

Nella notte tra giovedì 19 e venerdì 20 Yana è sola in quell'appartamento, Cristina non è in casa. Si scambia alcuni messaggi con Dumitru, forse era l'occasione giusta per un chiarimento. Il 33enne sale alle due di notte e scende alle cinque con un sacco nero. Lo carica nella sua Mercedes e parte verso la campagna in località Valle. Qui la ricostruzione si fa più confusa, perché prima viene aiutato da un agricoltore a liberare l'auto che si era impantanata nel fango, poi la macchina scompare e viene ritrovata poco lontano con accanto la Fiat 500 bianca di Yana.

Dumitru Stratan, il 33enne moldavo accusato di aver ucciso Malayko
Dumitru Stratan, il 33enne moldavo accusato di aver ucciso Malayko

In queste ore, fino al pomeriggio di venerdì 20 quando un parente di Yana lancia l'allarme, Dumitru si sarebbe disfatto del corpo della ragazza. Sulla Mercedes sono state isolate ampie macchie ematiche appartenenti con probabilità a Yana, ma oltre a questo non sono stati trovati altri elementi che possano aiutare nelle ricerche.

Poi la telefonata: "Ho fatto una cavolata". La voce era quella di Dima, come viene chiamato dagli amici più stretti Dumitru, e si rivolge a Cristina e a un amico. Quando la sorella 31enne rientra in casa vede il sangue e trova il fratello che riposa in soggiorno. Decide quindi di chiamare il 112 per farlo arrestare: la Procura è convinta che il delitto sia stata opera solo di Dumitru.

14 contenuti su questa storia
Omicidio Yana Malayko, la sorella di Dumitru Stratan:
Omicidio Yana Malayko, la sorella di Dumitru Stratan: "Si drogava, non voleva essere aiutato"
A che punto sono le ricerche di Yana Malayko, la 23enne che sarebbe stata uccisa dall'ex fidanzato
A che punto sono le ricerche di Yana Malayko, la 23enne che sarebbe stata uccisa dall'ex fidanzato
Perché Dumitru Stratan non vuole confessare l'omicidio di Yana Malayko e impedisce di ritrovarne il corpo
Perché Dumitru Stratan non vuole confessare l'omicidio di Yana Malayko e impedisce di ritrovarne il corpo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni