Il bollettino di sabato 5 dicembre, con gli aggiornamenti sulla diffusione del Coronavirus in Lombardia. Stando a quanto comunicato da Regione Lombardia, i nuovi casi positivi sono 3.148 su 31.193 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore, per un rapporto positivi/tamponi del 10 per cento. Ieri il dato era stato di 4.533 nuovi contagi su 42.276 tamponi. In totale dall'inizio della pandemia in Lombardia sono stati eseguiti 4.253.306 tamponi. Ancora altissimo il dato giornaliero sui decessi: sono stati 111 nelle ultime 24 ore (ieri erano stati 147), per un totale dall'inizio della pandemia di 22.884 morti ufficiali nella sola Lombardia.

La situazione negli ospedali lombardi

I dati relativi a ricoveri in ospedale e in terapia intensiva, utili per monitorare l'andamento dell'epidemia, descrivono una situazione più stabile e in miglioramento rispetto alle scorse settimane. Nelle ultime 24 ore il numero dei ricoveri in ospedale è diminuito di 238 unità, portando il totale a 6.554 (ieri erano 6.792). In calo anche i ricoveri nei reparti di terapia intensiva: il saldo è di 17 pazienti in meno rispetto a ieri (ieri il saldo tra nuovi ingressi e dimissioni era di 14 ricoveri in meno), per un totale di 805 persone ricoverate. Continua a crescere il numero dei guariti/dimessi, ora arrivato a 288.056: sono 3.983 le persone che sono riuscite a superare la malattia nelle ultime 24 ore.

Il contagio nelle province

Per quanto riguarda le province lombarde, sono 980 i nuovi casi di positivi al Coronavirus  a Milano e provincia, di cui 355 a Milano città, come comunicato dalla Regione. Sono 285 i nuovi positivi nella provincia di Monza e Brianza, 395 in quella di Varese, 284 in provincia di Brescia, 214 in quella di Como e 172 in provincia di Pavia. La provincia di Bergamo ha registrato 190 nuovi contagi, mentre sono 132 quelli a Lecco, 35 nella provincia di Lodi, 71 in quella di Cremona, 173 nella provincia di Sondrio e infine 132 a Mantova.

Tamponi prima di Natale, cliniche private prese d'assalto

In vista delle feste natalizie, che la Lombardia si appresta a trascorrere in zona gialla, nonostante nuove restrizioni, i cittadini che vivono la regione e Milano hanno preso d'assalto, a suon di prenotazioni, le cliniche private per poter effettuare un tampone, un test sierologico o un test rapido antigienico. In questo modo i milanesi e i lombardi vogliono accertarsi di non essere positivi al Covid, così da trascorrere un periodo più sereno in compagnia dei propri cari. Il Centro Medico Sant'Agostino, ad esempio, ha già ricevuto oltre 900 richieste di prenotazione.