La seconda ondata di Coronavirus ha colpito anche gli asili della città di Milano, dove dalla riapertura a settembre si sono contagiate oltre 200 educatrici e sono state chiuse per quarantena centinaia di sezioni.

Oltre 200 educatrici contagiate negli asili di Milano

I numeri del contagio nelle scuole dell'infanzia milanesi sono stati comunicati, secondo quanto riportato da Ansa, dall'amministrazione comunale ai responsabili per la sicurezza del lavoro durante una riunione che si è tenuta giovedì pomeriggio. A Milano dalla ripresa dell'attività di nidi e asili comunali, a oggi sono in tutto 210 le educatrici che sono risultate positive al Covid e 258 le sezioni che sono state chiuse per casi di positività al Covid rilevati da Ats. Le educatrici risultate positive da settembre sono il 6,6 per cento del totale.

La seconda ondata di pandemia ha vanificato le precauzioni

Il ritorno dei bambini nei nidi e nelle scuole dell'infanzia dopo l'estate era stato accompagnato da una certa apprensione, ma anche da una serie di misure prese per garantire la sicurezza di bimbi e maestre. Oltre a mascherine e dispositivi di protezione come visiere e camici, anche termoscanner agli ingressi, entrate scaglionate e segnaposto per mantenere il distanziamento. Gli spazi nelle scuole milanesi sono stati allargati attraverso l'uso di strutture prefabbricate acquistate da Palazzo Marino. Già a metà settembre si erano verificati i primi contagi, ma la situazione sembrava essere sotto controllo. La recrudescenza dell'epidemia a partire da ottobre ha però in parte vanificato queste precauzioni. Inevitabile la diffusione del virus anche in questi ambienti.