Ha impugnato una pistola e ha iniziato a sparare dal balcone di casa per fortuna senza ferite nessuno, perché l'arma, hanno poi appurato le forze dell'ordine, era a salve. È accaduto questa mattina a Cologno Monzese, comune alle porte di Milano, dove alcuni passanti hanno assistito alla scena, tra questi per fortuna vi era anche un militare della tenenza dei carabinieri dello stesso comune che in quel momento era fuori servizio.

L'uomo denunciato per procurato allarme ed esplosioni pericolose in luogo pubblico

Il militare a quel punto ha allertato immediatamente i colleghi e ha atteso il loro arrivo: quando sono giunti i rinforzi i carabinieri sono riusciti a entrare nell'appartamento dell'uomo che è stato poi denunciato. In casa i militari hanno trovato la pistola a salve usata per sparare e 47 proiettili. Il tutto è stato sequestrato e portato in caserma. Intanto si cerca di capire perché l'uomo, 40 anni e con numerosi precedenti penali alle spalle abbia iniziato a fare fuoco dal balcone di casa, per fortuna utilizzando una pistola a salve. In attesa di chiarire tutti i lari della vicenda, il 40enne è stato denunciato per procurato allarme ed esplosioni pericolose in luogo pubblico.

A Sesto San Giovanni 54enne minaccia pedoni con una pistola dopo lite

Poco distante invece nel comune di Sesto San Giovanni un uomo di 54 anni ha minacciato con una pistola, anche questa rivelatasi a salve, due persone, a causa di una lite stradale nata perchè l'aggressore che era in sella alla propria moto, ha evitato lo scontro con due pedone che stavano attraversando riuscendo a suo dire a frenare in tempo. Da qui la nascita di un diverbio tra i tre culminata con il 54 enne che ha estratto la pistola e li ha minacciati, per poi fuggire. Identificato dai militari, è stato trovato in possesso di arma a salve, 67 proiettili e 2 coltelli. Dovrà rispondere dell'accusa di minacce aggravate.